Internet in tilt: 75enne causa danno in Georgia e Armenia

Una notizia molto curiosa quella che vi stiamo per raccontare, che vede protagonista un’anziana signora di 75 anni, che è riuscita a mandare in tilt la rete internet di due stati, sia della Georgia che dell’ Armenia. La notizia è stata riportata dall’AFP, l’agenzia di stampa mondiale, secondo cui la pimpante vecchietta 75enne stava scavando in […]

Print Friendly

Una notizia molto curiosa quella che vi stiamo per raccontare, che vede protagonista un’anziana signora di 75 anni, che è riuscita a mandare in tilt la rete internet di due stati, sia della Georgia che dell’ Armenia.

La notizia è stata riportata dall’AFP, l’agenzia di stampa mondiale, secondo cui la pimpante vecchietta 75enne stava scavando in un campo, alla ricerca di metalli e rame, da rivendere, forse con la speranza di poter racimolare qualcosa per arrotondare la sua magra pensione.

Mentre si accingeva a scavare, si è ritrovata davanti a un cavo di fibra ottica che una volta tagliato ha creato un blackout delle reti di Georgia e Armenia, e le due nazioni per alcune ore sono rimaste completamente offline, in particolare, il 90% dei “navigatori” armeni, sia privati che aziende, sarebbero rimasti scollegati per circa 12 ore.  In un primo momento, era stato ipotizzato anche un atto terroristico, anche perché non è così semplice trovare un cavo di fibra ottica e danneggiarlo vista la sua elevata resistenza, come ha osservato anche Giorgi Ionatamishvili, capo del marketing di Georgian Railway Telecom, la compagnia di telecomunicazioni proprietaria del cavo, infatti, ha così commentato: “Questi cavi hanno una protezione molto robusta, e questi incidenti sono molto rari”.

Visto quello che è riuscito a combinare una donnina di 75 anni non sarà il caso di rinforzarli questi cavi? Anche perché, un incidente molto simile era già capitato nel 2009, seppure con minori ripercussioni.

Giusy Cerminara

Print Friendly

Una notizia molto curiosa quella che vi stiamo per raccontare, che vede protagonista un’anziana signora di 75 anni, che è riuscita a mandare in tilt la rete internet di due stati, sia della Georgia che dell’ Armenia.

La notizia è stata riportata dall’AFP, l’agenzia di stampa mondiale, secondo cui la pimpante vecchietta 75enne stava scavando in un campo, alla ricerca di metalli e rame, da rivendere, forse con la speranza di poter racimolare qualcosa per arrotondare la sua magra pensione.

Mentre si accingeva a scavare, si è ritrovata davanti a un cavo di fibra ottica che una volta tagliato ha creato un blackout delle reti di Georgia e Armenia, e le due nazioni per alcune ore sono rimaste completamente offline, in particolare, il 90% dei “navigatori” armeni, sia privati che aziende, sarebbero rimasti scollegati per circa 12 ore.  In un primo momento, era stato ipotizzato anche un atto terroristico, anche perché non è così semplice trovare un cavo di fibra ottica e danneggiarlo vista la sua elevata resistenza, come ha osservato anche Giorgi Ionatamishvili, capo del marketing di Georgian Railway Telecom, la compagnia di telecomunicazioni proprietaria del cavo, infatti, ha così commentato: “Questi cavi hanno una protezione molto robusta, e questi incidenti sono molto rari”.

Visto quello che è riuscito a combinare una donnina di 75 anni non sarà il caso di rinforzarli questi cavi? Anche perché, un incidente molto simile era già capitato nel 2009, seppure con minori ripercussioni.

Giusy Cerminara

Print Friendly
0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>