Euro 2012: Italia-Croazia, la rassegna stampa del 15 giugno 2012

La rassegna stampa del 15 giugno dopo Italia-Croazia. La nazionale di Prandelli quasi fuori da Euro 2012 teme il biscotto: ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi.

Print Friendly

tuttosport 15 giugno

La rassegna stampa del 15 giugno 2012-Non era un pareggio quello che serviva all’Italia contro la Croazia nella seconda gara del gruppo C.  L’Italia ha un piedi fuori da Euro 2012 e la qualificazione si fa complicata. Non è tanto il fatto di dover vincere contro l’Irlanda di Trapattoni che ieri contro la Spagna ha anche dimostrato tutto il suo non valore; l’incubo è quello di non passare al turno successivo a causa del famoso “biscotto” un termine che ci sta tanto caro. Già perchè l’Italia ne sa qualcosa, basta tornare agli Europei del 2004 quando a farlo furono Svezia e Danimarca. Uno sportivo pensa che certi accordi tra due squadre non dovrebbero mai essere fatti ma perchè l’Italia deve arrivare sempre sull’ultimo treno? Va bene il pareggio con la Spagna ma perchè non riuscire a vincere con la Croazia? Ecco la reazione dei principali quotidiani sportivi di oggi.

Rassegna stampa 15 giugno 2012

La Gazzetta dello sport prende atto del pareggio della nazionale di Prandelli e scrive del rischio di non passare il turno. “Pari e guai” il titolo che campeggia sulla prima pagina insieme alla foto di Andrea Pirlo che avrebbe voluto essere l’eroe della serata ma che viene messo in ombra dal pareggio della Croazia.

“Non truffateci un’altra volta” è l’appello lanciato dal Corriere dello sport che memore del passato spera che la Spagna e la Croazia non pareggino sul 2-2 risultato che le qualificherebbe entrambe. Il quotidiano sportivo sottolinea come se finisse con questo risultato la gara potrebbe mettere a rischio la credibilità dell’Europeo.

Tuttosport invece con poche parole spiega quella che è la triste realtà: se Spagna e Croazia facessero un biscotto non ci sarebbe di che lamentarsi, se non vinci mai questi sono i risultati che si ottengono. “Biscotto? Polli noi” è il bellissimo titolo che compare sulla prima pagina del quotidiano torinese.

Diverso tono invece usano i quotidiani spagnoli che parlano di una lezione di calcio impartita dalla nazionale di Del Bosque alla povera Irlanda. Mundo Deportivo parla addirittura di esibizione mentre per Sport è arrivato il festival dei gol.

 

 

Print Friendly

La rassegna stampa del 15 giugno 2012-Non era un pareggio quello che serviva all’Italia contro la Croazia nella seconda gara del gruppo C.  L’Italia ha un piedi fuori da Euro 2012 e la qualificazione si fa complicata. Non è tanto il fatto di dover vincere contro l’Irlanda di Trapattoni che ieri contro la Spagna ha anche dimostrato tutto il suo non valore; l’incubo è quello di non passare al turno successivo a causa del famoso “biscotto” un termine che ci sta tanto caro. Già perchè l’Italia ne sa qualcosa, basta tornare agli Europei del 2004 quando a farlo furono Svezia e Danimarca. Uno sportivo pensa che certi accordi tra due squadre non dovrebbero mai essere fatti ma perchè l’Italia deve arrivare sempre sull’ultimo treno? Va bene il pareggio con la Spagna ma perchè non riuscire a vincere con la Croazia? Ecco la reazione dei principali quotidiani sportivi di oggi.

Rassegna stampa 15 giugno 2012

La Gazzetta dello sport prende atto del pareggio della nazionale di Prandelli e scrive del rischio di non passare il turno. “Pari e guai” il titolo che campeggia sulla prima pagina insieme alla foto di Andrea Pirlo che avrebbe voluto essere l’eroe della serata ma che viene messo in ombra dal pareggio della Croazia.

“Non truffateci un’altra volta” è l’appello lanciato dal Corriere dello sport che memore del passato spera che la Spagna e la Croazia non pareggino sul 2-2 risultato che le qualificherebbe entrambe. Il quotidiano sportivo sottolinea come se finisse con questo risultato la gara potrebbe mettere a rischio la credibilità dell’Europeo.

Tuttosport invece con poche parole spiega quella che è la triste realtà: se Spagna e Croazia facessero un biscotto non ci sarebbe di che lamentarsi, se non vinci mai questi sono i risultati che si ottengono. “Biscotto? Polli noi” è il bellissimo titolo che compare sulla prima pagina del quotidiano torinese.

Diverso tono invece usano i quotidiani spagnoli che parlano di una lezione di calcio impartita dalla nazionale di Del Bosque alla povera Irlanda. Mundo Deportivo parla addirittura di esibizione mentre per Sport è arrivato il festival dei gol.

 

 

Print Friendly
0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>