Meteo, torna il maltempo con pioggia e temporali

Arrivano pioggia e fresco: è il ciclone Medea, che porterà il primo autunno in Italia.

Print Friendly

meteo

Stiamo per addentrarci in quella che potremmo definire la prima fase autunnale del 2012, dopo quest’estate che sembra non finire mai. Ma da domani qualcosa cambia in tutta la penisola, dove al nord sono già iniziati i primi cenni di autunno. Infatti ci sarà un nuovo ciclone che travolgerà la nostra penisola, portando il secondo temporale di questo settembre ancora troppo caldo. Anche a quest’evento gli esperti hanno deciso di dare un nome: e così dopo Bacco arriva Medea, che porterà la pioggia sulla nostra penisola. Medea è già arrivata al nord Italia, ma domani interesserà anche le zone del centro e del sud. L’esperto, sul portale meteo.it, scrive: “Dalla scandinavia si stanno mettendo in marcia verso l’Italia masse d’aria più fresca: nubifragi in Friuli. Ma il peggio arriverà nel pomeriggio quando una prima perturbazione interesserà tutto il nord”. 

E lo sanno bene gli abitanti del nord Italia, che già iniziano a fare i conti con il primo scorcio d’autunno. La regione più colpita da Medea, secondo l’esperto, sarà il Friuli Venezia Giulia, dove “le massime non supereranno i 20°C, e addirittura potrà nevicare tra i 1600m e i 2000m. Altri temporali colpiranno poi il resto del centro e in particolare il Lazio e Roma dalle ore 23 circa e nella notte. Il maltempo di Medea raggiungerà le regioni centrali nella notte, per poi spingersi verso sud nel corso di domani e anche venerdì, quando si formerà un vortice ciclonico sull’Italia che manterrà il maltempo al centrosud per 48 ore: veri e propri nubifragi colpiranno prima il Cilento, la Calabria Tirrenica e anche la Puglia e da Venerdì l’Ascolano, l’Abruzzo e il Molise. Perugia sarà la città più fredda con soli 17°C, ma Ancona e Pescara con 19 non saranno da meno”.  Ci saranno addirittura nevicate a 2.000 metri e diversi venti, come spiegano gli esperti: “ L’aria fredda scandinava soffierà verso l’Italia con Bora sull’alto Adriatico, altrove tramontana e anche il maestrale in Sardegna con rinforzi a 80km/h nelle Bocche di Bonifacio. Medea imperverserà venerdì al centrosud e sabato sono ancora attese delle piogge, mentre sul resto del nord, Toscana, Lazio tornerà il sereno. Si preannuncia una domenica soleggiata e fresca sui 25°C, con punte di 28°C a Roma e nel Lazio”.

 

Print Friendly

Stiamo per addentrarci in quella che potremmo definire la prima fase autunnale del 2012, dopo quest’estate che sembra non finire mai. Ma da domani qualcosa cambia in tutta la penisola, dove al nord sono già iniziati i primi cenni di autunno. Infatti ci sarà un nuovo ciclone che travolgerà la nostra penisola, portando il secondo temporale di questo settembre ancora troppo caldo. Anche a quest’evento gli esperti hanno deciso di dare un nome: e così dopo Bacco arriva Medea, che porterà la pioggia sulla nostra penisola. Medea è già arrivata al nord Italia, ma domani interesserà anche le zone del centro e del sud. L’esperto, sul portale meteo.it, scrive: “Dalla scandinavia si stanno mettendo in marcia verso l’Italia masse d’aria più fresca: nubifragi in Friuli. Ma il peggio arriverà nel pomeriggio quando una prima perturbazione interesserà tutto il nord”. 

E lo sanno bene gli abitanti del nord Italia, che già iniziano a fare i conti con il primo scorcio d’autunno. La regione più colpita da Medea, secondo l’esperto, sarà il Friuli Venezia Giulia, dove “le massime non supereranno i 20°C, e addirittura potrà nevicare tra i 1600m e i 2000m. Altri temporali colpiranno poi il resto del centro e in particolare il Lazio e Roma dalle ore 23 circa e nella notte. Il maltempo di Medea raggiungerà le regioni centrali nella notte, per poi spingersi verso sud nel corso di domani e anche venerdì, quando si formerà un vortice ciclonico sull’Italia che manterrà il maltempo al centrosud per 48 ore: veri e propri nubifragi colpiranno prima il Cilento, la Calabria Tirrenica e anche la Puglia e da Venerdì l’Ascolano, l’Abruzzo e il Molise. Perugia sarà la città più fredda con soli 17°C, ma Ancona e Pescara con 19 non saranno da meno”.  Ci saranno addirittura nevicate a 2.000 metri e diversi venti, come spiegano gli esperti: “ L’aria fredda scandinava soffierà verso l’Italia con Bora sull’alto Adriatico, altrove tramontana e anche il maestrale in Sardegna con rinforzi a 80km/h nelle Bocche di Bonifacio. Medea imperverserà venerdì al centrosud e sabato sono ancora attese delle piogge, mentre sul resto del nord, Toscana, Lazio tornerà il sereno. Si preannuncia una domenica soleggiata e fresca sui 25°C, con punte di 28°C a Roma e nel Lazio”.

 

Print Friendly
0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>