La tecnica Chainmail per realizzare bellissimi bijoux con Lollys Art (FOTO)


Con la tecnica Chainmail si possono realizzare dei bellissimi bijoux da abbinare ad outfit di ogni genere. In cosa consiste? Si tratta di unire tra loro diversi anelli di metallo. Tra le foto della gallery potete vedere alcuni bijoux realizzati proprio con la tecnica Chainmail da Rita Nicodemo di Lollys Art. Questa tecnica ha origini molto antiche e veniva utilizzata per realizzare delle resistenti armature in metallo intrecciando degli anelli tra loro. Naturalmente all’epoca si trattava di un’operazione estremamente costosa, che è arrivata fino ai giorni nostri per realizzare oggetti di tutt’altro genere.

Per creare questi gioielli basta avere a disposizione degli anelli metallici della dimensione che desideriamo per metterli insieme per dar vita ad accessori davvero glamour. Si possono trovare anelli metallici color argento o oro, ma anche in altre tonalità. Tra le foto della gallery vi mostriamo alcuni bijoux creati da Rita Nicodemo, dai quali potete trarre ispirazione. Infatti con la tecnica Chainmail si possono creare collane, bracciali e orecchini molto originali, e con gli elementi giusti non risulterà neanche troppo difficile.

Moda primavera-estate 2017: le nail art di tendenza per avere mani bellissime (FOTO)

LA GALLERY CON LE FOTO DI BELLISSIMI BIJOUX REALIZZATI  DA LOLLYS ART GRAZIE ALLA TECNICA CHAINMAIL

Le cose da non indossare più nel 2017 perché out: tutte le tendenze fuori moda

Come potete vedere dalle foto della gallery, i bijoux realizzati con la tecnica Chainmail sono davvero bellissimi e possono essere sfoggiati in varie occasioni. Si possono mescolare tra loro diverse tonalità, come il nero e l’argento, il lilla e l’argento, il rosso con l’oro, il nero con l’oro. Insomma si tratta di una tecnica molto originale che si tramanda nel tempo nascendo con uno scopo del tutto diverso da quello che ha ora. Che ne pensate di questi bellissimi bijoux creati con la tecnica Chainmail? Vi piacerebbe provare a realizzarli per poi indossarli? Seguite la pagina Lolliys Art di Rita Nicodemo su Facebook cliccando qui.

Commenta l'articolo