Come far passare il mal di testa in 5 minuti

Se anche voi soffrite di forti mal di testa e non sapete come fare, troverete interessanti alcuni semplici consigli su come far passare la cefalea in 5 minuti ed in maniera del tutto naturale.
Esistono vari tipi di mal di testa e, secondo quanto affermano i dati che sono stati resi noti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il mal di testa si trova al settimo posto fra le patologie più diffuse, in grado di alterare la qualità della vita di un individuo. Nella maggior parte dei casi, poi, il mal di testa viene messo a tacere tramite l’utilizzo di farmaci e spesso si tende ad ignorare le cause che possono portare a questo malessere, sempre più diffuso nella nostra società.

Ovviamente, quindi, il primo step da effettuare per poter risolvere in maniera decisiva il problema del mal di testa è quello di rivolgersi al proprio medico, che prescriverà una serie di esami specifici in modo tale da individuare la causa del problema e risolvere il disagio alla radice. Quando si presenta la cefalea ed ancora non si sono scoperte le cause, però, è possibile combattere il dolore effettuando, ad esempio, dei massaggi o utilizzando la tecnica della respirazione riportata da “Time 4 Learning“: questa tecnica consiste nel far passare il fastidioso dolore in soli 5 minuti, grazie alla respirazione che è un metodo efficace ma che, ovviamente, non risolve il problema alla radice che va approfondito con il proprio medico; questa tecnica serve, però, ad evitare di assumere farmaci inutili per calmare il dolore.

Per cercare di far passare il mal di testa basta, quindi, chiudere la narice destra con l’indice ed il pollice e respirare con la narice sinistra: trascorsi 5 minuti, il dolore tenderà a passare fino a sparire completamente. La tecnica della respirazione può essere utilizzata anche per sentirsi meglio – basta chiudere con due dita la narice sinistra e respirare con la destra – o per schiarirsi le idee, respirando con la narice destra e chiudendo quella sinistra. Provare per credere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.