La farina 00 è dannosa: ecco le alternative salutari

Pasta, pane, dolci, casalinghi o acquistati fuori casa, e chi più ne ha più ne metta. Tutti, o quasi hanno in comune la farina di frumento di tipo 00, la variante di farina più utilizzata sulle nostre tavole e nelle cucine di tutta Italia. Essa però tra tutte le possibili alternative è quella che contiene meno nutrienti. È possibile sostituire la farina 00 con un altro tipo di farina, più salutare e migliore per la nostra dieta. Sì. Ecco di seguito tutte le alternative salutari alla farina zero zero.
La farina 00, al contrario di altre, è povera di sali minerali e vitamina B. Ma la natura ci fornisce molte valide alternative che forse alcuni noi nemmeno conoscono. In commercio esistono molte alternative e almeno una volta varrebbe la pena provarle: la farina di frumento integrale ad esempio, si sta diffondendo molto sulle tavole e come ingrediente per pane e pasta. Potete utilizzarla come sostituito in tutto e per tutto della sorella farina 00, dovete giusto fare un po’ attenzione alle dosi che potrebbero non essere identiche.

Già meno conosciuta è la farina di ceci che viene utilizzata nella cucina tipica toscana e siciliana ma anche per alcuni piatti di derivazione ligure. Potete acquistarla nei supermercati con prodotti biologici ma anche ormai nei normali supermercati con prodotti commerciali e uno dei piatti più buoni da ottenere con la farina ci ceci sono grissini e crespelle.

Anche la farina di farro è piuttosto conosciuta, molti infatti sicuramente saranno i consumatori di pasta al farro: ricca di sali minerali è abbastanza comune per la preparazione di pasta fresca e prodotti dolciari. La farina d’avena integrale, ricchissima di fibre, è utilizzata principalmente per i dolci o come addensante per minestre come potage e vellutate. Integrale poi può essere anche la farina di riso, ottima alternativa per chi, affetto da celiachia, altrimenti dovrebbe dire addio a pasta, pane e farinacei di ogni genere. Stesso discorso vale per la classica farina di riso o per la farina di mais. Se decidete di utilizzarle per la preparazione di dolci, pane o biscotti però dovete mescolarle perché da sole potrebbero non essere adatte: la farina di mais infatti è molto pesante mentre quella di riso è estremamente sottile. Quella di mais da sola invece è perfetta per tortillas e polenta.

Sempre senza glutine poi abbiamo la farina alle castagne mentre al contrario invece non è adatta ai celiaci invece è la farina d’orzo integrale, ricca di Sali minerali come fosforo, calcio e potassio ma anche di glutine. Poco considerata, ma molto buona per preparare del pane integrale in casa, è la farina di segale integrale, ingrediente fondamentale del pane nero. Infine veramente poco conosciuta è la farina di quinoa ottenuta dalla macerazione dell’omonimo cereale che è adatta per la preparazione di dolci da forno e pane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.