Prada, Fendi, D&G: la moda donna gioca e osa


Romantica e aggressiva è la donna Di Miuccia Prada. Nelle sue mani pizzi macramè, ricami, rose e margherite diventano quasi un manifesto politico e culturale. Troppo facile usare i fiori per parlare di delicatezza e sensibilità femminili. E allora lei utilizza, dissacrandolo, il simbolo per eccellenza della mascolinità: l’automobile. Da oggetto della bramosia maschile le auto, sugli abiti e le borse di Prada, stampate top e gonne, si trasformano in giocattoli per bambini dai colori pastello; mentre i sandali, completi di fiamme e fanalini di coda, paiono cadillac anni ’50 truccate come hot rod


Karl Lagerfled ha portato in passerella per Fendi uno spettacolo all’insegna di un’eleganza “molto italiana”, come lui stesso la definisce. Gli abiti di cotone dalle linee femminili ma pudiche, le pettorine, i trench di camoscio punteggiati da tanti forellini. L’ultima sfilata di D&G– che dalla prossima stagione verrà incorporata alla prima linea Dolce & Gabbana – è un omaggio alla stampa foulard. Esattamente come avvenuto per la collezione uomo PE 2012 presentata a giugno, i due stilisti si sono divertiti a utilizzare i fazzoletti in twill di seta in ogni modo possibile e immaginabile, ad eccezione di quello più tradizionale: legati al collo. Ecco così che i colorati foulard diventano abitini, top, camicette, lunghe gonne, accessori e persino bikini, per una collezione allegra e piena d’energia che, ad autunno appena cominciato, già ci fa sognare serate in riva al mare.

Lo storico marchio, Genny, torna in passerella con una collezione minimalista con qualche accenno ethnic-chic disegnata da Gabriele Colangelo.

Minimale e lineare, come è nel suo DNA, anche Max Mara che pure sperimenta nuove proporzioni nei blazer blouson, gli abiti tunica da indossare sopra leggings al ginocchio, e gli spolverini con maniche a tre quarti; e gioca con i materiali, mixando il techno cotone e il jersey, la pelle e il lurex, i tessuti double e l’organza, dettagli in metallo e micro-borchie. Belli i colori, presi dalla sabbia e dal cielo.

 


Leggi altri articoli di Moda e Style

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close