Salame piccante ritirato dai supermercati: conteneva salmonella


Salame piccante ritirato dai supermercati: conteneva salmonella

Il salame piccante del Salumificio Del Nera srl è stato ritirato dai supermercati, poiché conteneva salmonella. L’azienda produce gli alimenti in provincia di Perugia e il lotto ritirato è stato prodotto in data 18 agosto. La scadenza del salame era prevista per il 18 aprile. Il suo peso è di 350 grammi. Non deve essere assolutamente consumato e nel caso in cui fosse stato già acquistato deve essere riportato al punto vendita, per ricevere la sostituzione e un eventuale rimborso. E’ stato il Ministero della Salute a condividere l’annuncio di “allerta salute”. Il portale, ieri 5 ottobre, ha comunicato il motivo per cui sarebbe avvenuto il ritiro. Il marchio di identificazione del prodotto è Q1920/L.

LOTTI DI SALAME PICCANTE RITIRATO DAI SUPERMERCATI PER LA PRESENZA DI SALMONELLA ULTIME NOTIZIE

Il Ministero della Salute, ieri 5 ottobre, ha annunciato il ritiro di alcuni lotti del salame piccante prodotto dal Salumificio Del Nera di Perugia. A quanto pare, l’alimento sarebbe stati ritirato dai supermercati perché contiene della salmonella. Il Ministero della Salute ha così rivelato che il motivo del ritiro corrisponde al rischio microbiologico. La salmonella provoca diversi effetti negativi sulla salute di un individuo. Non solo, sono diverse le patologie che causa questa sostanza.

Sappiamo che la salmonella ha la capacità di provocare la febbre tifoide e paratifoide e le salmonellosi minori. L’infezione da salmonella può essere trasmessa via oro-fecale, quando vengono ingeriti cibi e bevande contaminati. Il tempo di incubazione dura molto poco. Solo dodici ore dopo dall’ingestione si manifestano i sintomi della malattia. Ma quali sono questi sintomi? Questi interessano la parte gastrointestinale. In particolare iniziano a manifestarsi: dolori addominali, vomito, febbre, nausea, diarrea e malessere generale. Solitamente questa patologia viene curata, ma sappiamo che i soggetti che corrono maggiori rischi sono i bambini e gli anziani. In quest’ultimo periodo sono diversi i lotti di alimenti ritirati dai supermercati. Le notizie riguardo le contaminazione non si fermano. 

CONSIGLI, CURA E PREVENZIONE CONTRO LA SALMONELLA

L’infezione da salmonella si presenta, quasi sempre, in forma lieve e in pochi giorni viene risolta. Dopo essere riusciti a curare la patologia è importante reidratare l’organismo e reintegrare nell’organismo i sali minerali. Generalmente non viene consigliata una terapia di antibiotico, i quali potrebbero prolungare la malattia. Attualmente non esiste un vaccino contro la salmonella. Per prevenire questa patologia è importante tenere conto delle misure igieniche consigliate. E’ importante mangiare solo alimenti cotti in modo adeguato oppure pastorizzati. E’ necessario prestare attenzione agli utensili da cucina, che potrebbero essere contaminati. Lavare, dunque, molto bene il piano cottura e i vari strumenti da cucina. La salmonella può essere contratta soprattutto attraverso le uova e in particolare il guscio.

Commenta l'articolo