Cancro, il vino rosso può curarlo

Il vino rosso, in grandi quantità, avrebbe le potenzialità per curare il cancro. Lo dimostrerebbe uno studio pubblicato sulla rivista Science, e condotto dall’Università del Nuovo Galles del sud. A quanto pare, un fenolo presente nella buccia dell’uva e chiamato resveratrolo, potrebbe essere utile nella lotta contro il cancro, ma anche nella cura del diabete di tipo 2 e dell’Alzheimer. Il resveratrolo è però contenuto nel vino rosso solo in piccole quantità, e per questo, per curare il cancro, servirebbero 100 bicchieri di vino al giorno, cosa chiaramente impossibile. Ciò che è possibile fare, però, è sintetizzare questa sostanza, producendone così dei farmaci che contengano la quantità necessaria per aiutare a sconfiggere il cancro. Questi però, potranno essere disponibili solo entro un periodo di tempo di 5 anni. Il vino dunque ha delle proprietà in grado di contribuire notevolmente nella lotta a questo brutto male che affligge molte persone al mondo.

A condurre questa ricerca è stato David Sinclair, biologo australiano, il quale, riguardo al resveratrolo, ha detto che “può veramente attivare gli enzimi anti-invecchiamento detti sirtuine“, e che attiverebbe proprio “le difese genetiche dell’organismo contro l’invecchiamento e le malattie“. Dunque, il resveratrolo sarebbe un antiossidante molto efficace, capace anche di rafforzare la resistenza allo stress, nonchè l’efficienza energetica, ed inoltre “ha azione antiinfiammatoria e di fluidificazione del sangue“.

La ricerca in questione apre dunque nuovi scenari nella cura contro il cancro. Esso infatti, nonostante le ricerche siano molte, come anche le potenziali cure, continua a condurre molte persone alla morte. Sarà dunque confortante per tutti sapere che, in tutto il mondo, la ricerca e gli studi vanno avanti, per cercare di sconfiggere definitivamente il cancro. Le ricerche sul resveratrolo proseguiranno ancora, e chissà che a breve non usciranno in commercio dei farmaci che lo contengono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.