Paola Turci parla dell’incidente e di ciò che avrebbe voluto fare a Sanremo (Foto)

Splendida su Vanity Fair Paola Turci parla di quel drammatico incidente, della sua vita, della voglia di spogliarsi a Sanremo (foto)

Paola Turci l’abbiamo vista bellissima e sicura sul palco dell’Ariston per il 67esimo festival di Sanremo interprete di Fatti bella per te. Su quel palco avrebbe voluto spogliarsi nuda e a Vanity Fair spiega il perché parlando ancora una volta di quel drammatico incidente d’auto del 1993 di cui ancora porta i segni sul viso. E’ bellissima Paola Turci e prima dell’incidente il suo volto era perfetto, ci ha messo tanto, forse troppo tempo, per accettarsi e per perdonarsi, per scoprire l’amore che provava per se stessa. In questa intervista a Vanity Fair Paola Turci si è spogliata davvero parlando della sua vita provata e di quel 15 agosto del 1993. E’ da un po’ che il 15 agosto festeggia come fosse il suo compleanno; è rinata e noi abbiamo la fortuna di ascoltarla ancora. Paola racconta come è avvenuto l’incidente, una distrazione poi è stato troppo tardi.

“Ero incazzata nera. Guidavo sulla Salerno – Reggio Calabria, dovevo caricare il cellulare, mi sono distratta dalla strada e subito dopo è stato troppo tardi – Paola Turci racconta tutto – Ci sono voluti anni perché ammettessi la debolezza, smettessi di fare finta, mi dicessi “mi amerò lo stesso”. Mi dicevano: “Sei fortissima, sei bravissima. Come fai? Che coraggio!”. Reagivo isterica: “Sì, sì, sono tranquilla”. Quando invece non lo ero per niente. Nei Ferragosti successivi, ho sempre brindato – la cantante aggiunge – Da allora, il 15 agosto è il mio secondo compleanno”.

A Sanremo nel suo ritorno su quel palco avrebbe voluto slacciarsi la giacca e restare senza camicia, senza niente: “Non l’ho fatto perché non l’ho ritenuto giusto, né possibile. Anni fa, a Playboy dissi no. Oggi saprei come spogliarmi. A quest’età sa di assurdo, di quasi impossibile”. Non è innamorata, non vorrebbe un uomo accanto, è delusa da chi diceva di amarla e poi ha smesso: “Un bambino, l’ho desiderato una volta sola. Ero innamorata ma lui ne aveva già uno e non si è fidato di me. Oggi ringrazio il cielo. Stare con un uomo no, ma proprio no. Specie con quelli che adesso sembrano innamoratissimi. L’amore ha deviato, ha cambiato indirizzo. Quella passione che sentivo per un fidanzato ora si rivolge ad altre persone: nipoti e amici”. Profonda e immensa come poche artiste, non solo bellissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.