Dopo la morte di Carlo Vanzina il dolore di suo fratello: “Il mio cuore a metà, era tutto per me”


Dopo la morte di Carlo Vanzina il dolore di suo fratello: “Il mio cuore a metà, era tutto per me”

E’ difficile provare a immaginare il dolore che Enrico Vanzina e i familiari di Carlo stanno provando a poche ore dalla sua morte. Tra Carlo ed Enrico c’è sempre stato un rapporto speciale: insieme nella vita, nel lavoro, in famiglia, erano davvero inseparabili. E non può nascondere il grande dolore che prova oggi, Enrico, dopo aver salutato per sempre suo fratello. Non riesce a nascondere la commozione, il suo turbamento e nella sua unica intervista concessa a Il Messaggero, Enrico Vanzina non può che non parlare così di suo fratello: “Adesso che lui non c’è più sono spezzato a metà, con il cuore a metà”.

LE PAROLE DI ENRICO VANZINA DOPO LA MORTE DI SUO FRATELLO CARLO: UNA PERDITA CHE LASCIA UN GRANDE VUOTO

E’ un dolore davvero troppo grande quello che Enrico prova in queste ore e che proverà anche in futuro dopo aver detto addio per sempre al suo adorato fratello. Prova a spiegare i sentimenti che prova per Carlo con queste parole: 

Per me, Carlo era tutto. Era mio fratello, era il mio migliore amico, era il mio confidente e io il suo, era il mio alter ego nel lavoro. Siamo stati insieme praticamente tutti i giorni della nostra esistenza, prima da piccoli, poi da adolescenti, poi lavorando insieme.

Carlo è stato il mio passato ed era il mio futuro.

Essendo il fratello maggiore ho provato a proteggerlo per tutta la vita. Non ce l’ ho fatta. Come diceva George Simenon ‘bisogna accettare la vita come viene, lei è più forte di noi’. Ma adesso che lui non c’è più sono spezzato a metà, con il cuore a metà.

Carlo Vanzina ha voluto lavorare fino all’ultimo nonostante la malattia ed Enrico ricorda i suoi ultimi giorni in ufficio: 

Pochi giorni prima che la sua malattia peggiorasse, anche se affaticato dalle cure, veniva ancora in ufficio a lavorare. Una mattina, mentre stavamo inventando la scena di un nuovo film, si è messo a fissare il vuoto. Nello studio è calato un silenzio infrangibile. Poi lui si è alzato, è venuto vicino a me, mi ha accarezzato lievemente la testa e mi ha detto. ‘Stai tranquillo, io ho avuto una vita meravigliosa‘. Per me è stata una fucilata al cuore. Era il suo addio prematuro. Dolce, come lo era lui. Rassicurante, come lo era lui. Forse è stata la più bella battuta che ha mai inventato.

Una persona amata da tutti che mancherà davvero a tanti. 

Dopo la morte di Carlo Vanzina il dolore di suo fratello: “Il mio cuore a metà, era tutto per me” ultima modifica: 2018-07-09T12:33:31+00:00 da Filomena

Leggi altri articoli di News spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.:03370960795 - iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close