Napoli, incidente: morti tre ragazzi di Posillipo

Flash news – E’ drammatico quanto è accaduto questa mattina a Napoli. Un incidente d’auto ha causato la morte di tre ragazzi, tre giovanissimi amici, due dei quali abitavano in via Posillipo, a poca distanza dal luogo in cui è avvenuta la tragedia.

Le vittime dell’incidente di via Petrarca sono: Gianluca Del Torto, Oliviero Russo, Giammaria De Gregorio. Tre ragazzi morti a soli 19 anni. L’auto sulla quale viaggiavano era una Mini One, completamente distrutta nel violento impatto, al punto che è stato impossibile rilevare la velocità. La ricostruzione di quanto possa essere accaduto è stata fatta dai vigili urbani e sembra che l’auto abbia prima occupato la corsia opposta, poi rientrando abbia sfondato una balaustra precipitando, forse a causa dell’alta velocità.

Il magistrato ha disposto l’autopsia su tutti e tre i corpi al fine di verificare se avessero assunto droga o alcool.

Quando la notizia ha raggiunto i parenti dei ragazzi, sul luogo dell’incidente è stato necessario l’intervento dell’ambulanza. Assurdo morire così…

S.L.

7 responses to “Napoli, incidente: morti tre ragazzi di Posillipo

  1. Non e` assurdo morire cosi` se papa` e mamma ti danno un’auto che va oltre i 180 km orari.Aggiungi l’idiozia congenita di giovani che hanno tutto e non hanno alcun valore e il gioco e` fatto…per quanto triste sia la notizia bisogna che i ”genitori”s’interroghino su cosa fanno per educre veramente i loro figli.Prima un neo patentato poteva accedere al massimo ad un 800-1000 di cilindrata,oggi gli si da subito un 1600-2000 come fossero giocattoli.E` inutile piangere sul latte versato,bisogna pensarci prima,anche se i figli sembrano i piu` responsabili del mondo,ma domandatevi: LI CONOSCETE DAVVERO COSI` A FONDO?

  2. vergognatevi! il ragazzo che guidava l’auto era un ragazzo sano e sportivo. La notizie fornite non sono complete. Pare infatti che ci fosse un’altra macchina che li stesse inseguendo, forse per rubargli l’auto? forse per fargli semplicemente paura? non lo so! nessuno lo sa per ora, e forse purtroppo non si saprà mai.

    vi mancano degli elementi per poter giudicare. Ed è davvero orribile permettersi di sentenziare anche davanti ad una tragedia cosi grande.

    “Non è assurdo morire cosi?” e allora cosa lo è?
    “colpa dei genitori?” allora è tutto a posto. abbiamo voltato pagina, possiamo dormire tranquilli ora che abbiamo trovato il colpevole.

    Un bambino puo anche cadere dall’altalena, urtare con la testa e perdere la vita…cos’è colpa del genitore che spingeva troppo forte?

    E se anche cosi fosse, questo ci da il diritto di pensare che allora è giusto cosi?

    io vi auguro di non passarci mai. perche vi assicuro che non sarà il fatto di avere una percentuale di colpa rispetto all’accaduto ad alleviare il dolore.

  3. antonio non sono per niente d’ accordo meglio una macchina come la mini ( a mio parere ancora troppo piccola ) che come una iq o smart che di sicuro nn fanno i 180 ma di sicuro se fai un incidente frontale anche con un motorino te la vedi brutta …. per me i genitori nn c entano nulla anzi.. sono d apprezzare dei genitori che comprano auto decenti .. no le fiat uno ke se fai una frenata sul bagnato ti skiantti

  4. Ho 40 anni e nel 95 ho fatto un grave incidente con una moto sportiva: a 24 anni ho subito due interventi per riprendermi e da allora i miei non mi hanno piu’ fatto comprare moto finche’ vivessi con loro; mi hanno chiesto di non acquistarle una volta indipendente, ma l’ho fatto e fortunatamente non hanno “subito” altre preoccupazioni in tal senso.Non ho figli ma credo che fare i genitori sia la cosa piu’ difficile al mondo,credo che si possono limitare i rischi,le probabilita’, ma tante volte il destino e’ crudele e non serve comunque.Non e’ giusto morire cosi giovani per nessun motivo, non e’ bello giudicare su tali eventi..non e’sopportabile per un genitore sopravvivere al proprio figlio.Che ci siano dei colpevoli o meno, che vengano presi e condannati o no,niente potra’alleviare il dolore delle loro famiglie.
    Che nessuno debba mai affrontare simili tragedie.

  5. la colpa e’ sempre per la velocita: io non ci credo, anche se si sbatte a 50km. contro un cancelletto cosi basso,e marcio,sicuramente senza manutenzione e controlli. si finisce di sotto.ci vorrebbe un muretto basso ma sicuro.provate a pensare solo per un momento se ci fosse stato un muretto forse la tragedia non ci sarebbe stata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.