Centovetrine anticipazioni puntata di oggi, Alessia si vendica di Adriano

Eccoci qui con le anticipazioni della puntata di Centovetrine di oggi 25 luglio 2011. Dopo il week end la soap torna: cosa succederà? Una delle storie che interessa di più il pubblico è sicuramente quella di Adriano. Il dottore ha davvero visto Alessia ma non sa che dietro c’è un piano diabolico contro di lui. Infatti Donatella sta cercando di fare di tutto per far dichiarare Adriano pazzo. Carol cosa farà? Crederà al dottore oppure anche in lei i dubbi aumentaranno sempre di più? Molto presto ci sarà una nuova mossa di Donatella che renderà tutto ancora più misterioso. E poi cos’altro vedremo nelle puntate di questa settimana? Partiamo con le nostre anticipazioni.

Centovetrine anticipazioni ( trama puntata di oggi)

Viola continua a frequentare la palestra ma molto presto si rende conto che c’è qualcosa di strano nel posto in cui va a boxare. Ma di cosa si tratterà?

Zeno cerca di riallacciare i rapporti con Cecilia ma dall’altra parte trova un muro. Del resto la reazione della Castelli è abbastanza comprensibile visto il passato. Cosa farà Zeno per cercare di riconquistare la ragazza?

Sebastian ed Ettore sono praticamente vicinissimi alla verità. Manca poco a scoprire chi è stata la persona che ha ucciso Rossana e forse anche il responsabile dell’omicidio di Alfonso per il quale era stato accusato in precedenza Niccolò.

Donatella ha Alessia in pugno. Qual è la ragione che spinge la Righi a comportarsi in questo modo? Alessia ha avuto un bambino anche se non sappiamo se sia il figlio di Adriano. In ogni caso la donna ha bisogno di soldi e deve subire le minacce di Donatella. Le due continuano nel loro piano: Adriano rivedrà ancora una volta Alessia ma forse Carol questa volta non gli crederà…

Centovetrine vi aspetta oggi alle 14,10 su canale 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.