Sarah Scazzi ultime notizie: spuntano nuove intercettazioni di Ivano

Torniamo a parlare del giallo di Avetrana, un caso che ha come protagonista, suo malgrado, una giovane di soli 15 anni. Si tratta di Sarah Scazzi, la ragazzina scomparsa il 26 agosto del 2010 e trovata morta, in una campagna, nei primi giorni di ottobre, grazie alla confessione dello zio, Michele Misseri. Attualmente, secondo quanto pensano i magistrati, le colpevoli dovrebbero essere Sabrina e Cosima, che sono in carcere e sono accusate di omicidio, sequestro di persona e concorso in occultamento del cadavere. Michele invece, sarebbe stato solo colpevole di aver aiutato le due a nascondere il cadavere di Sarah Scazzi. Ma c’è un’altra figura che non è mai stata totalmente  chiara, nel delitto della giovane 15enne. Si tratta della figura di Ivano Russo, il ragazzo per cui, forse, Sabrina e Sara erano in conflitto.Ieri sono andate in onda delle intercettazioni esclusive, registrate tra Ivano Russo e sua madre. Sembra quasi, dalle intercettazioni, che il giovane si preoccupasse di dire per filo e per segno cosa avrebbe dovuto raccontare la madre, una volta interrogata. Perché? Cosa c’è da nascondere se dice di aver detto sempre la verità? Ivano dice alla mamma di dire che lui dormiva, e che non ha visto nemmeno il fratello e la cognata, che erano a casa, perché appunto riposava. E quando la mamma gli dice: “Ma li hai visti! Ci hai pure parlato”, lui le ripete di dire che stava dormendo. Perché? Il giallo di Avetrana continua, e sembra che la verità sia ancora troppo lontana. Speriamo che arrivi presto una svolta nelle indagini per dare giustizia alla piccola Sarah Scazzi.

Vi ricordiamo che gli aggiornamenti in tempo reale sul caso di Sarah potete trovarli anche su Facebook: cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.