Film Silvio forever, sospeso lo spot, il 25 marzo al cinema


È vero, il premier, Sivio Berlusconi, è capace di offrire miriadi di spunti per un’avventura cinematograficamente immaginabile. Per vedere il trailer sulle tv c’è da aspettare ancora un po’: la Rai ha comunicato di aver sospeso la messa in onda dello spot del film Silvio forever, programmata da domenica prossima, 6 marzo.

La decisione è stata motivata con non meglio specificati approfondimenti in corso da parte dell’ufficio legale di viale Mazzini“. È quanto si legge sul sito del documentario ‘Silvio forever’ .

L’azienda Rai precisa che non si tratta di censura ma sono solo motivi di opportunità che hanno spinto l’emittente a sospenderne la messa in onda, spiegando che il problema sono le immagini della madre defunta del premier, Rosa.


Senza tali immagini, sottolinea la Rai, lo spot potrà andare in onda. “Lo spot della Lucky Red sul film ‘Silvio forever’ è stato giudicato ‘inopportuno’ dalle strutture Rai preposte nella parte in cui riproduce una dichiarazione di una persona scomparsa, piegandone immagini e parole a fini satirici“. “La Direzione Affari Legali di Rai, limitatamente ai fotogrammi in questione, non ha potuto peraltro escludere rischi di azioni risarcitorie per offesa alla memoria della defunta. Nessun rilievo invece per il resto del filmato – conclude la Rai – che senza tali immagini potrà essere riproposto“.

A partire dal 25 marzo uscirà nelle sale cinematografiche “Silvio Forever”, una biografia non autorizzata del premier. Il film, scritto dagli autori de “La Casta” Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo e diretto da Roberto Faenza e Filippo Macelloni è distribuito dalla Lucky Red.  Nelle brevi note di regia sul sito www.silvioforever.it viene spiegata la filosofia del documentario: “…E poi, col tempo, tutto ha cominciato a ruotare sempre di più intorno a lui. Solo a lui. Ossessivamente a lui: Silvio Berlusconi. Che, comunque la si pensi, al di là dei meriti per cui lo osannano e dei demeriti per cui lo disprezzano, è uno strepitoso personaggio della commedia dell’arte, capace di offrire miriadi di spunti per un’avventura cinematograficamente immaginabile“.

C’è grande attesa per l’uscita del film documentario dal contenuto scoppiettante, che sarà un mix di materiali di repertorio volti a ricostruire la vita pubblica e privata del premier. Tra le immagini del trailer troviamo la madre di Berlusconi, Rosa Bossi Berlusconi, pronta a difendere il figlio con un’esclamazione come “Non si vedrà mai una foto di Silvio in giro con donne o altro!”, filmati delle ragazze che si fotografano in bagno a Palazzo Grazioli, oppure il premier che afferma, come tutti ricordiamo al momento della sua discesa in campo: “Sono uno che è stato povero, che si è costruito da solo, si interessa di calcio, ama la vita, ama divertirsi” oppure un simpatico Berlusconi con le sue immancabili battute come: “Punto primo, sono simpatico. Punto secondo ho un po’ di grano si sa, e, punto terzo, ci so fare!“.

 Sara Moretti


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close