Napoli, manifestanti gettano rifiuti per strada

Flash news-Interi quartieri napoletani ostaggio dei rifiuti, dalla zona flegrea  fino a Capodichino, con cumuli di maleodorosa immondizia riversati da alcuni manifestanti, creando delle barricate improvvisate lungo le strade a ridosso dello stadio San Paolo; impossibile per le automobili percorrere le vie del popoloso quartiere flegreo, poichè la circolazione è bloccata in entrambi i sensi. Infatti i sedicenti manifestanti verso le sei di questa sera hanno scaraventato in mezzo alla strada anche i cassonetti capovolgendoli e sparpagliato per le vie i sacchetti di rifiuti, presidiando poi l’area impedendo la rimozione degli stessi da parte degli automobilisti che tentano di superare il blocco ad ogni costo.

Il risultato è una viabilità impazzita, traffico urbano nel caos totale con assenza di vigili e forze dell’ordine a tutelare i cittadini.  Si preannuncia una ennesima notte di fuoco – solo nella notte tra giovedì 28  e venerdì 29 aprile i vigili del fuoco hanno dovuto tra Napoli e provincia spegnere almeno 25 roghi di immondizia data alle fiamme- perchè in lontananza già si sentono gli scoppi dei famosi botti natalizi, mezzi utilissimi nelle mani dei cosiddetti manifestanti per provocare incendi incontrollati delle colline di rifiuti che ormai fanno parte del paesaggio urbano di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.