Nuovi consulenti per Massimo Bossetti: c’è una pista alternativa da seguire


Arrivano dalle novità su caso Yara Gambirasio: Massimo Bossetti resta in carcere in attesa di poter conoscere cosa ne sarà di lui anche nel prossimo grado di giudizio, l’appello ma nel frattempo, qualcosa si muove. La sorella di Massimo e sua madre hanno deciso di fare qualcosa per Massimo e, secondo quanto si legge sulla rivista Oggi, nel numero in edicola questa settimana, sono stati ingaggiati due nuovi consulenti per indagare sul caso, due persone che potrebbero dimostrare, secondo la famiglia di Bossetti, la sua innocenza. Da quando Massimo Bossetti è stato arrestato, non ha mai smesso di proclamarsi innocente. Ma per i giudici che hanno preso la loro decisione nel corso del processo di primo grado, Bossetti è l’assassino di Yara, l’avrebbe uccisa dopo che la ragazzina di Brembate, ha rifiutato le sue proposte. I familiari di Bossetti invece sono al suo fianco da sempre e sperano di poter dimostrare, anche con l’aiuto dei nuovi consulenti, l’innocenza del muratore di Mapello. La principale novità riguarda una pista alternativa che, secondo i due nuovi consulenti di Bossetti, dimostrerebbe la sua non colpevolezza. 

LE ULTIME NOTIZIE SUL CASO SU OGGI IN ESCLUSIVA LE PAROLE DEI CONSULENTI– Il settimanale Oggi in edicola dal 5 ottobre pubblica l’intervista a uno dei professionisti incaricati di trovare elementi per far riaprire la fase dibattimentale presso la Corte d’Assise d’Appello di Brescia: “Su un punto siamo in disaccordo con i difensori: riteniamo che il Dna di Ignoto 1 trovato sugli slip e i leggins della vittima sia probabilmente di Bossetti… Ma abbiamo trovato riscontri molto forti su una possibile contaminazione”.


Il dna è di Bossetti ma non si troverebbe quindi, secondo i due consulenti, sui leggings perchè l’uomo ha fatto del male a Yara. C’è una pista alternativa da seguire, una pista che dimostra l’innocenza dell’uomo. “Dimostreremo che Massimo è innocente perché altri avevano più opportunità, più moventi e più ragioni per commettere un delitto così atroce… Abbiamo già molti riscontri che ci dimostrano la validità della nostra pista… Confidiamo nel fatto che al momento opportuno il Procuratore capo di Bergamo non si tirerà indietro per verificare il nostro lavoro e consegnare alla giustizia il vero colpevole” questo il convincimento dei nuovi consulenti della famiglia Bossetti.


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close