Concorso polizia penitenziaria 2017: domanda solo con credenziali accesso, ultimissime sui requisiti necessari


Il Ministero della Giustizia ha indetto il concorso polizia penitenziaria 2017, per il reclutamento di 197 allievi, di cui 147 sono destinati agli uomini e 50 alle donne.
Il bando del concorso polizia penitenziaria 2017, è stato pubblicato nella sezione speciale dedicata ai concorsi ed esami della Gazzetta Ufficiale, numero 78, del 13 ottobre. La selezione è aperta ad entrambi i sessi, che non superano i 28 anni di età e siano diplomati. I termini entro cui partecipare sono di trenta giorni, a partire da giorno successivo alla data di pubblicazione del bando, in particolare la scadenza è fissata per il 12 novembre 2017.

La domanda deve essere presentata esclusivamente in maniera telematica, utilizzando il form presente sul sito www.giustizia.it. Su quest’ultimo verranno effettuate tutte le comunicazioni ufficiali del concorso, escluse quelle personali che avvengono in forma scritta.
I posti disponibili sono 197 posti, di cui due riservati a coloro che possiedono l’attestato di bilinguismo (lingua italiana e tedesca) da destinare ai carceri della provincia di Bolzano.

Concorso polizia penitenziaria 2017 requisiti

I requisiti per prendere parte al concorso di agenti di polizia penitenziaria 2017, sono quelli previsti in genere nei bandi dello stesso tipo. In particolare, è necessario avere la cittadinanza italiana, godere dei diritti civili e politici, avere un’età compresa tra i 18 anni e i 28 non ancora compiuti alla data di scadenza del concorso e un diploma di scuola superiore, che consenta l’iscrizione all’università.

Inoltre, i candidati devono presentare requisiti fisici e attitudinali specifici.

In particolare, oltre alla sana e robusta costituzione, è richiesta per gli uomini una massa grassa massima del 22 per cento e una forza muscolare inferiore ai 40 kg. Percentuali che devono essere invece pari 30 per cento e al 20 kg per le donne. Ulteriori requisiti sono previsti per la vista, l’udito e l’apparato dentale, che deve presentare delle buone funzionalità. A livello attitudinale i candidati devono avere intelligenza dinamica e pragmatica che permetta loro di agire in modo responsabile e tempestivo ad ogni situazione, capacità di autocontrollo, problem solving e orientamento al lavoro di squadra.

Concorso polizia penitenziaria come fare domanda

La domanda di partecipazione deve essere redatta utilizzando il form presente sul sito www.giustizia.it, al quale si accede dopo la registrazione. Per effettuare quest’ultima bisogna inserire nell’apposita area dedicata al concorso, il codice fiscale e indirizzo email. Una volta ottenute le credenziali d’accesso si può procedere ala compilazione della domanda. Operazione che può essere eseguita dalle ore 00:01 del 14 ottobre 2017 fino alle ore 23:59 del 12 novembre 2017.
Nella domanda, è necessario indicare i propri dati anagrafici, i titoli di studio e le eventuali esperienze lavorative presso la Pubblica Amministrazione. È importante anche inserire un indirizzo email dove ricevere le informazioni relative al concorso. Una volta completato il form, il sistema rilascia una ricevuta contenente il numero identificativo del candidato, che deve essere stampata e presentata il giorno della prova scritta.

Concorso Polizia Penitenziaria 2017 chiarimenti

La Polizia Penitenziaria è un corpo che fa parte delle forze civili dello Stato ma militarmente organizzato, che dipende dal Ministero Della Giustizia tramite il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria. Il corpo svolge compiti di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza negli ambienti carcerari, occupandosi anche del controllo e gestione dei detenuti. Ad esempio fanno parte delle funzioni dell’agente penitenzieria il trasferimento dei detenuti nei vari carceri, o nei tribunale in occasione dei processi, il piantonamento, i servizi di traduzione un carcere e altre attività operative e non, che possono avvenire anche fuori dagli istituti di pena, come nel caso si rendano necessari servizi di ordine stradale.

Per far parte della Polizia Penitenziaria è necessario superare un concorso pubblico, indetto periodicamente dal Ministero della Giustizia. La selezione si basa su prove scritte e attitudinali e una visita medica. I candidati che vincono il concorso vengono assunto come allievi di Polizia Penitenziaria e solo dopo un percorso formativo e il superamento degli esami si diventa agente.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo