I 10 fatti che hanno segnato il 2017 in Italia


[enc-share-buttons]
I 10 fatti che hanno segnato il 2017 in Italia

La fine dell’anno porta a fare un bilancio di quanto accaduto negli ultimi 365 giorni. Oggi vediamo quali sono stati i 10 fatti che hanno segnato il 2017 in Italia, come l’uscita dai Mondiali di calcio, il Biotestamento, la terribile tragedia di Rigopiano e molto altro ancora. Scopriamo dunque per cosa verrà ricordato il 2017 in Italia, sia in positivo che in negativo.

I 10 fatti che hanno segnato il 2017 in Italia, quelli che non dimenticheremo mai

  1. La tragedia di Rigopiano è uno degli avvenimenti che hanno tenuto l’Italia con il fiato sospeso. Un hotel è stato travolto da una valanga e sono morte 29 persone.
  2. Il 26 febbraio 2017 Dj Fabo è morto in Svizzera a seguito del suicidio assistito, aiutato dall’associazione Luca Coscioni. Da tempo Dj Fabo aveva manifestato la volontà di morire a causa delle enormi sofferenze dovute alla sua condizione. A seguito di un incidente stradale, il 39enne era infatti diventato tetraplegico e cieco e viveva quotidianamente con enormi sofferenze. Il suo caso ha aperto il dibattito sull’eutanasia.
  3. Il 2 aprile 2017 inizia l’incubo Igor il Russo, a seguito dell’uccisione di due persone in Emilia Romagna. La sua fuga ha fine il 15 dicembre, quando viene arrestato in Spagna.
  4. Il 3 giugno 2017 l’incubo terrorismo ad opera dell’Isis si affaccia in Italia, precisamente a Torino, dove in Piazza San Carlo moltissime persone sono riunite per la finale di Champions.

    Un botto improvviso porta al terrore in piazza, con un bilancio di un morto e ben 1500 feriti. 

  5. Il 21 agosto 2017 la terra trema ad Ischia provocando il terrore tra gli abitanti.

    Nonostante la scossa non fosse di forte entità, alcuni edifici hanno ceduto. Il bilancio è di due morti e 42 feriti. 

  6. Il 17 novembre 2017 Totò Riina muore all’età di 87 anni. Era considerato il capo dei capi di Cosa Nostra. 
  7. Il 14 dicembre 2017 il Biotestamento diventa legge con l’approvazione in Senato grazie ad una maggioranza schiacciante dei voti a favore. Si tratta di un importante passo in avanti.
  8. Lo scandalo delle molestie sessuali nel mondo del cinema che scuote tutto il mondo con il caso Weinstein arriva anche in Italia grazie soprattutto al lavoro de Le Iene. Tra i nomi emerge quello di Fausto Brizzi, indicato da alcune attrici come colui che avrebbe provato a molestarle e in alcuni casi ci sarebbe riuscito. Non risultano però delle denunce a suo carico.
  9. L’Italia non prenderà parte ai mondiali che si terranno in Russia nel 2018. Si tratta della prima volta dopo 59 anni. La squadra è stata battuta dalla Svezia il 10 novembre 2017. 
  10. Il 2 dicembre 2017 la Iena Nadia Toffa accusa un malore mentre si trova in un hotel a Trieste per un servizio. Inizialmente le sue condizioni di salute vengono dichiarate gravi ma per fortuna ora la giornalista sembra stare bene. La notizia a tenuto molti italiani con il fiato sospeso. 

I 10 fatti che hanno segnato il 2017 in Italia ultima modifica: 2017-12-28T17:32:20+00:00 da Sissi

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.:03370960795 - iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close