Casamonica, 33 arresti: Marco Baldini tra le vittime dell’usura


casamonica, vittima marco baldini usura

Nel corso delle indagini contro il clan dei Casamonica sono state rilevate anche delle intercettazioni del conduttore Marco Baldini, una delle vittime del metodo mafioso. Il dj ha avuto molti problemi economici legati al gioco d’azzardo, ma è stato anche vittima di usura da parte della nota famiglia, che ha subito ben 33 arresti da Roma sino alla Calabria. A rivelarlo è stato Michele Prestipino, procuratore aggiunto della Distrettuale antimafia di Roma. Secondo le ultime notizie, Baldini avrebbe ricevuto un prestito di 10mila euro che poi è stato costretto a restituire con interessi abbandonanti.

MARCO BALDINI È UNA DELLE VITTIME DEL METODO MAFIOSO DEL CLAN CASAMONICA: LE INTERCETTAZIONI

Marco Baldini risulta una delle vittime del metodo mafioso del clan dei Casamonica. A confermarlo ci sono delle intercettazioni, trapelate nel corso delle indagini, che hanno portato all’arresto ben 33 persone. L’ex spalla di Fiorello su Radio 2, non ha mai negato di aver avuto dei problemi economici legati al gioco d’azzardo. Proprio durante questo triste periodo, il conduttore si sarebbe ritrovato a chiedere in prestito del denaro, ovvero 10mila euro. Dopo di che, è stato costretto a restituire la somma con gli interessi, attraverso l’imprenditore aquilano Enrico Migliarini. Le ultime notizie parlano di 600mila euro, ad un tacco annuo che ha raggiunto quota 100%. Ascoltando le intercettazioni, gli inquirenti hanno sentito il conduttore in serie difficoltà. Baldini rivelava di essere assediato da 20 persone e di non riuscire più a vivere. “A tutti ho detto di aspettare un po’ nessuno aspetta”, rivelava il dj al Consiglio Casamonica, detto Simone.

Queste intercettazioni risalgono al mese di novembre dell’anno 2015. “Mi ha detto ‘non me ne frega un cazzo, trovali. Cioè io così non posso fare, proprio non ce la faccio ma non sto parlando di te, ero assediato, non fila più nessuno e mi vengano tutti addosso Simone. Tutti, una violenza impossibile ed inimmaginabile”, ha continuato poi Baldini. Tra i nomi eccellenti dei clienti del clan è uscito fuori anche quello del figlio del regista Franco Zeffirelli.

Sono tante le famiglie vittime di estorsione e racket, proprio come Baldini. Alcune di queste hanno anche contribuito alle indagini, come conferma il procuratore aggiunto Prestipino. Tra i testimoni chiave vi sono anche due collaboratori di giustizia e l’ex compagna di uno degli arrestati. La struttura e l’attività del clan sono state confermate. Le indagini hanno portato a scoprire solide unioni con le famiglie più influenti della ‘ndrangheta calabrese. Nella giornata di ieri, dalle prime luci dell’alba, circa 250 carabinieri del Comando provinciale di Roma si sono impegnati a eseguire ben 33 misure cautelari in carcere.

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close