Poste, le mamme con bimbi piccoli saltano la fila: le nuove regole

mamme

Le neomamme lo sanno bene, andare a fare delle commissioni con dei neonati o comunque con dei bimbi piccoli, è un’impresa. Da oggi però le cose migliorano un pochino grazie alle nuove regole che prevedono che le mamme con bimbi piccoli saltino la fila alle Poste. Insomma, coloro che sono mamme da poco possono avere la priorità proprio come accade per le donne in gravidanza, gli anziani e i disabili. Questa nuova norma è già valida dagli inizi del mese di luglio 2018, ,ma molte neomamme non ne sono a conoscenza. Scopriamo quindi qualcosa di più su queste nuove regole che rendono la vita un po’ più facile alle mamme.

DA LUGLIO 2018 LE MAMME CON NEONATI E BIMBI PICCOLI POSSONO SALTARE LA FILA ALLE POSTE

Poste Italiane sta cercando di agevolare le persone che devono recarsi presso le loro sedi. In effetti andare alla posta talvolta può essere davvero fastidioso. Lunghe file, persone che perdono la pazienza, caos generale. Tra questi disagi c’è sicuramente quello delle neomamme, o comunque delle mamme di bimbi piccoli, che oltre a dover affrontare la fila, devono stare dietro ai loro piccoli. Chi ha dei figli sa benissimo che nei loro primi anni di vita questi possono essere davvero impegnativi. Da neonati hanno bisogno di continue attenzioni e nutrimento, mentre quando sono poco più grandi bisogna stargli dietro per evitare che si facciano male.

E così da luglio in molti uffici postali è presente la regola di far passare avanti queste mamme. Già da tempo sono presenti dei cartelli in cui si invitano gli utenti a far passare avanti nella fila le donne in gravidanza, i disabili e le persone anziane. Ovviamente chi attendeva non era tenuto a farlo e i dipendenti non avevano l’obbligo di far passare avanti queste categorie di persone. Le nuove regole però prevedono che le mamme con neonati e bimbi piccoli saltino la fila, e questa volta non si tratta di un invito all’utenza.

UNA NORMA DI CORTESIA CHE CONSENTE DI SALTARE LE FILE ALLE POSTE ALLE NEOMAMME

A sollecitare Poste Italiane affinché le norme sulla precedenza alle neomamme venissero messe in atto, è stata la consigliera nazionale di parità Francesca Bagni Cipriani. Attraverso una nota formale ha fatto presente alle Poste che le agevolazioni per le mamme di bimbi piccoli venivano spesso non prese in considerazione o non applicate nel modo giusto. Dunque Poste Italiane ha deciso di attuare questa norma di cortesia che consente alle mamme con bimbi piccoli e neonati di saltare le file per arrivare agli sportelli. Si tratta di un aiuto importante per le neomamme che si ritrovano a dover svolgere diverse commissioni con bimbi al seguito, i quali non hanno ovviamente la pazienza di attendere in fila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.