DPCM dicembre 2020: sono consentiti i ricongiungimenti familiari?

Sono consentiti i ricongiungimenti familiari? E’ questa una delle domande che molti italiani si fanno dalla tarda serata di ieri, dopo la conferenza stampa del Premier Conte. Avevamo sperato che i giornalisti presenti in sala, nel corso del post intervento potessero fare delle domande sul nuovo DPCM per provare a rispondere ad alcuni dubbi degli italiani ma così non è stato. E allora questa mattina sono diverse le domande che si pongono gli italiani in vista delle feste natalizie ma non solo. Quando e come si potrà andare dai propri cari, tra un divieto e l’altro? Cerchiamo di fare quindi chiarezza.

Nuovo DPCM dicembre 2020: sono consentiti i ricongiungimenti familiari?

-Dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021 è vietato uscire dalla propria regione anche se si trova in fascia gialla. Il 25, 26 dicembre e l’1 gennaio è vietato uscire dal proprio comune in tutta Italia. 

-Nel corso di questo periodo è sempre consentito il ritorno presso la propria residenza, domicilio o abitazione e dunque uno dei due può ritornare in qualsiasi momento dove lavora o studia.

-È però consentito muoversi se si deve raggiungere una persona che non è autosufficiente. 

 -Si possono raggiungere anziani soli o di parenti malati, sarà consentito andare ad assisterli.

-Non è invece consentito spostarsi per andare a trascorrere le festività con i parenti che vivono in una regione diversa se non ci sono motivi di necessità.

Nel caso di coppie che vivono in due luoghi diversi è consentito spostarsi per il ricongiungimento familiare anche nel periodo di divieto.

Questi sono i principali punti. Fino all’ultimo come saprete i governatori di diverse regioni si sono battuti per chiedere di eliminare il divieto di spostamento tra comuni nel giorno di Natale e in quello di Santo Stefano ma il Governo ha deciso di andare avanti con la linea dura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.