New York: presa la killer della metro, ecco le ultime notizie

Negli ultimi giorni la notizia aveva fatto il giro del mondo: una donna, nella metropolitana di New York, aveva gettato un uomo sui binari della metro, lasciandolo travolgere dal treno. Del fatto esiste anche un video, che noi non riportiamo per delicatezza, in quanto potrebbe urtare la sensibilità di molti. La donna, come si vede nelle immagini, si sarebbe avvicinata all’uomo e, senza una discussione né una parola, l’avrebbe spinto giù, sulle rotaie della metropolitana, qualche istante prima dell’arrivo del convoglio. Le immagini, mostrate non solo dai siti internet ma anche dai telegiornali, hanno fatto il giro del mondo e hanno scioccato tutti. Secondo le ultime notizie la donna responsabile del gesto sarebbe stata presa. Si tratterebbe di un’ispanica di 31 anni. Quando le è stato chiesto il perché del folle gesto ha parlato delle Torri Gemelle e dell’attentato del 2001. Ecco le ultime notizie.

Odio gli induisti e i musulmani, da quando hanno buttato giù le Torri Gemelle nel 2001″, ha detto Erika Menedez, la donna fermata dalla polizia di New York, perché ritenuta responsabile dell’omicidio avvenuto sotto la metro e quindi accusata di aver ucciso un immigrato indiano di 41 anni spingendolo sotto il treno. Erika Menedez, ispanica di 31 anni, ha quindi confessato di aver compiuto l’efferato gesto e le è stato contestato il reato di omicidio di secondo grado, motivato da odio razziale.

Adesso la donna, responsabile del folle gesto, si trova reclusa in un carcere, a Brooklyn. Da quello che si apprende dalle ultime notizie sulle indagini, sembrerebbe che gli investigatori siano riusciti a rintracciarla su segnalazione di alcune persone che l’hanno riconosciuta nel video della telecamera a circuito chiuso della metropolitana, che la riprende mentre fugge dopo aver spinto la vittima.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.