Serie A, Roma-Napoli 0-2: lo sputo di Lavezzi da prova tv

lavezzi napoli

Al di là della prudenza di Mazzarri e del Presidente De Laurentiis, per lo scudetto c’è anche il Napoli. I partenopei hanno vinto anche all’Olimpico di Roma e, quando mancano appena due settimane allo scontro diretto del Meazza contro il Milan, hanno solamente 3 punti di ritardo dalla vetta. In mezzo c’è la sfida fra 7 giorni contro il Catania: squadra certo ostica, ma sicuramente abbordabile.

La partita con i giallorossi (privi di Mexes e Burdisso squalificati) non ha avuto storia. Dopo un primo tempo noioso (l’unica occasione per Vucinic), la gara si sblocca nella ripresa. Fallo del sempre più disastroso Juan su Hamsik in area. Il rigore lo segna ovviamente Cavani: è il 49′. La reazione della Roma è disordinata, molle. L’unico sussulto è il sinistro da fuori di Menez, respinto da De Sanctis. Poco dopo Lavezzi, tutto solo, si fa respingere la debole conclusione da Julio Sergio, il pallone arriva a Cavani che, a porta quasi vuota, spara in tribuna. Il raddoppio giunge al minuto 88. Cross di Cannavaro, acrobazia del Matador e discorso chiuso.

Tutti contenti in casa Napoli. Un po’ meno Lavezzi. L’argentino ha sputato a Rosi, dopo essere stato colpito dallo stesso. Più che un due calciatori, sembravano due pompieri. Lavezzi rischia un paio di giornate di squalifica, nel caso fosse applicata la prova tv. In tal caso, niente Milan-Napoli. Anche se, con questo Cavani (20 gol in campionato), i campani hanno poco da temere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.