Serie A 26esima giornata: cambierà qualcosa?

Ecco che riparte domani un’altra giornata del campionato di  Serie A.

E ‘ una settimana in cui le prime tre posizione potrebbero cambiare. Milan ancora unico leader con 52 punti, marcato a vista dal Napoli con 49 punti, a soli 3 punti di differenza. Tuttavia, anche se il Milan perdesse contro il Chievo e il Napoli venisse sconfitto a Catania, la capoclasse resterebbe comunque la milanese a causa del grande divario di differenza reti: Milan con 25 e Napoli 18. Il Napoli potrebbe perdere la seconda posizione se cedesse contro il Catania e se l’Inter omaggiasse San Siro vincendo contro il Cagliari, raggiungendo cosi i 50 punti. D’altro canto però, l’Inter potrebbe perdere il 3 ° posto in caso di sconfitta contro il Cagliari e se la Lazio vincesse contro il Bari all’Olimpico, supportata dal volo della sua simbolica Aquila.

Scenario privilegiato  per l’Inter sarebbe dunque quello di sconfiggere il Cagliari con la speranza che il Chievo domasse il Milan di Ibra, riducendo cosi il distacco a soli  2 punti dalla vetta. Ma è tutto un “se” per il momento, dato che, come da classifica, tutto può ancora succedere.
L’Inter è senz’altro la squadra che ha segnato di più in queste 25 partite con 46 gol seguito dai 44 gol di Milan e Palermo. Nella Situazione completamente opposto invece si trova il Bari del Neo- eletto allenatore Mutti, con 14 gol fatti e la voglia di una rimonta per conquistare la salvezza.

È che dire della sorprendente Udinese? La squadra di Guidolin sta giocando il miglior calcio del campionato e si trova a ridosso della zona Champions con 43 punti, o meglio 46 se confermerà anche in questo turno,a discapito del Brescia,  l’imbattibilità del 2011 grazie ai gol di Capitan Di Natale che con i suoi 18 gol si trova a soli 2 gol dietro il capocannoniere della stagione, Edinson Cavani.

Roberta Trucco

One response to “Serie A 26esima giornata: cambierà qualcosa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.