Sei Nazioni: Scozia – Italia, per chiudere bene

” La Scozia è una squadra solida, pericolosa: attacca a tutto campo. Imposterà la gara sullo scontro fisico e noi dovremo mostrare la stessa determinazione ed aggressività messa in campo contro la Francia, dominandoli fisicamente ”. A parlare è l’estremo azzurro Andrea Masi della squadra di rugby italiana che sabato scorso ha battuto la Francia campione uscente, con un punteggio di 22 a 21 nel torneo del Sei Nazioni.

Alla vigilia dell’ultima partita che vedrà la squadra azzurra impegnata a Edimburgo nello stadio Murrayfield contro gli Highlanders, gli atleti italiani non hanno alcuna intenzione di mollare, galvanizzati dall’unico risultato positivo conseguito contro la Francia in questo torneo, dopo quelli più deludenti delle gare precedenti. Gli atleti azzurri non hanno alcuna intenzione di arrendersi e vogliono giocarsi lo scontro con la Scozia al meglio delle proprie capacità.

” La Francia appartiene al passato, guardiamo oltre, alla Scozia: abbiamo il dovere di non accontentarci ”, sono le parole di Masi che chiariscono lo spirito con cui i giocatori scenderanno in campo per affrontare quest’ultima partita. Un risultato sicuramente alla portata dell’Italia visto che quest’anno la Scozia è finita ultima in classifica alle spalle dell’Italia, senza nemmeno una vittoria. I precedenti tra le due squadre sono a vantaggio della Scozia che ha un numero di vittorie maggiori. La squadra italiana metterà cuore e determinazione alla ricerca di un altro risultato buono per chiudere la stagione in positivo.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.