GP del Qatar: l’Honda non ha rivali, ottavo Rossi

Concluse le prove libere del Moto GP in Qatar. Sin dai primi giri non ci sono stati dubbi: le moto della Honda sono davvero imprendibili. Casey Stoner ha dominato immediatamente sul circuito di gara, lasciandosi alle spalle gli altri piloti e chiudendo nell’ultima ora di prove libere a 1’55”035, davvero un tempo da primato il suo. Il pilota sembra non accontentarsi visto che spinge la moto anche nelle prove libere e si accontenta di migliorarsi ad ogni giro.

Dietro di lui continua la rincorsa alla sua Honda. Stoner gira veloce e solo Pedrosa riesce a stargli dietro, animando la gara. Ma fin dalle prime battute si vede subito che la Honda è a livelli altissimi, sembra scesa da un altro pianeta.

Dietro Stoner c’è quindi Dani Pedrosa che ha girato con un tempo di 1’55”193 e Andrea Dovizioso che ha fatto registrare 1’55’740. Sembra davvero che non ci sia competizione tra la scuderia della Honda e le altre. Il quarto tempo è per Lorenzo mentre Rossi si deve accontentare solo dell’ottavo posto. Ma siamo solo all’inizio del campionato.

Nella classe 125, invece, il più veloce è lo spagnolo Terol in sella all’Aprilia, che gira con un tempo 2’06”957, il secondo tempo e del connazionale Vazquez su Derbi, mentre il terzo è del tedesco Sandro Cortese su Aprilia.

Nella Moto2 il miglior tempo è del tedesco Stefan Bradl (Kalex) che ha girato in 2’00”882, davanti alle Suter dello spagnolo Marquez e dell’italiano Iannone.

Adesso si aspettano le prove per la pole e quindi  per la composizione della griglia di partenza e soprattutto la gara di domenica.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.