Sei Nazioni 2011, è Andrea Masi il migliore


Andrea Masi è stato eletto miglior giocatore del Sei nazioni 2011. Il rugbista aquilano, estremo dell’Italia, è il primo italiano a ricevere questo riconoscimento in questa manifestazione, entrando in questo modo, nella storia.

A premiarlo e soprattutto a votarlo, sono stati migliaia di persone che hanno espresso la propria preferenza in queste due ultime settimane, votando sul sito ufficiale della manifestazione. Oggi, infatti, sono stati resi noti i dati dello spoglio dal comitato organizzatore.Tifosi, ma soprattutto appassionati di tutta Europa hanno espresso la propria preferenza all’aquilano che succede nell’Albo d’oro, all’irlandese Tommy Bowe.

Una vera sorpresa per Masi che ha ricevuto anche le congratulazioni del presidente della Federugby Giancarlo Dondi, che ha sottolineato che oggi è stata scritta una pagina di storia per il nostro sport.

Masi è stato il protagonista maggiore dell’unica partita vinta nel torneo, quella contro la Francia e questa lieta notizia arriva ad una settimana esatta dal suo trentesimo compleanno. Il giocatore è stato anche il più giovane esordiente in nazionale del secondo dopo-guerra a dimostrazione di un talento eccezionale.

“Abbiamo lavorato duro quest’anno e possiamo essere fieri dei risultati che abbiamo raggiunto. Il rugby italiano continua a crescere …” ha commentato ancora Masi, aggiungendo: “ Essere il primo italiano ad aggiudicarsi questo trofeo assegnato dai tifosi è un grande riconoscimento”.

Per l’estremo italiano ha votato il 30% dei tifosi, staccando nettamente il secondo, fermo al 12%, ma pur sempre un italiano, Fabio Semenzato. A parimerito il terzo posto va agli inglesi Ashton e Flood con solo il 10%, a dimostrazione che nonostante il sesto posto della nazionale italiana, la squadra ha disputato un buon torneo giocando con la Francia una partita che può essere ricordata nella storia del rugby.

Teresa Corrado


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close