Ucraina-Italia probabili formazioni, c’è Rossi davanti

Domani sera scende in campo l’Italia che affronta l’Ucraina. Quali saranno le probabili formazioni mandate in campo dai due allenatori? Vediamo insieme come potrebbe scendere in campo la nostra nazionale.

Prandelli, per la partita amichevole di domani sera contro l’Ucraina, ha deciso di rivoluzionare la formazione e confermare solo tre giocatori della squadra che ha affrontato la Slovenia, cioè Chiellini, Montolivo e Aquilani. Dopo la partita valida per le qualificazione, che ovviamente necessitava dell’undici migliore, almeno dal punto di vista del Ct, è tempo di sperimentare, nuovi moduli, nuovi giocatori. Già in allenamenti Prandelli aveva provato un un 4-3-1-2 con Viviano tra i pali, Maggio, Gastaldello, Chiellini e Criscito in difesa, Montolivo, Nocerino, Marchisio e Aquilani a centrocampo e la coppia Gilardino-Rossi in attacco, con il giocatore della fiorenti che ritorna titolare con la maglia azzurra della Nazionale. Questa è la formazione che, quasi sicuramente, affronterà l’Ucraina.

Molto interessante sarà vedere come si comporterà la coppia d’attacco ed in particolare Giuseppe Rossi, che sta disputando un grande campionato con il Villareal e che venerdì contro la Slovenia, dopo essere entrato al posto di Cassano, ha fatto vedere quanto di buono c’è in lui. Bisognerà vedere se l’italo-americano riuscirà a sfruttare questa occasione per convincere Prandelli che merita di di partire titolare, scalzando, presumibilmente, Cassano che è, in questo momento preferito dal commissario tecnico che di lui dice: “Se Antonio potesse giocare con continuità darebbe molto di più. E’ alla ricerca di una condizione costante e non ha il 100% di autonomia.” Di Giuseppe Rossi dice :”E’ in un momento di grande forma e di grande serenita’, ora deve confermare in Nazionale la personalita’ mostrata in allenamento e con il Villarreal”. Quella tra Rossi e Cassano sarà una bella sfida; sfida che farà si che entrabi tirino fuori il meglio di se stessi e di questo. sicuramente ne beneficerà la Nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.