Cesena, arriva la salvezza con Giaccherini

LaPresse

Alla fine scoppia la festa. Il risultato del Marassi affossa la Samp, nella serie cadetta permettendo anche al Cesena (come al Lecce) di esultare con un turno di anticipo. Una rete di Giaccherini basta e avanza, per piegare la resistenza del deleritto Brescia. Il Dino Manuzzi si colora di bianconero, per salutare degnamente l’impresa dei propri beniamini. Eppure i momenti delicati ci sono stati, vissuti da tutta la piazza anche con un pizzico di nervosismo. In alcuni fragenti, infatti, si materializzò la contestazione contro Ficcadenti, reputato da alcuni tifosi non adatto a gestire una compagine di massima serie. Il vero momento più delicato si verificò a fine febbraio. Basti pensare a ciò che accadde all’indomani del pareggio nel derby con il Parma (20 febbraio 2011) allorquando i bianconeri furono raggiunti dai ducali.

Fu un match decisivo per due motivi:  Igor Campedelli, giovane presidente dei romagnoli, non si piegò alle interperanze e alle contestazioni dei tifosi del Cesena e confermò Ficcadenti nonostante il penultimo posto nella generale. I romagnoli si compattarono ottenendo 21 punti (su 43) nelle restanti 11 partite. Praticamente la metà di quelli che avevano conseguito nelle prime 27. Merito dunque ai tifosi, alla squadra e al calore del pubblico. Ed in questo caso anche al presidente Campedelli, davvero freddo e ponderato nello scegliere il meglio per la propria amata squadra. Ecco i principali numeri di questa impresa. Il Cesena ha conseguito 43 punti, come detto, frutto di 11 vittorie, 10 pareggi e 16 sconfitte. Capocannoniere Luis Jimenez con otto reti, gli stessi (ma in termini di milioni di euro) più o meno che serviranno per riscattarlo a fine stagione dalla Ternana. Seguono a ruota Bogdani e Giaccherini con sette centri, mentre per Marco Parolo (che nell’amichevole  con l’Ucraina è riuscito a coronare il sogno azzurro) sono cinque le reti in stagione.

Tommaso Maria Ferrante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.