Napoli, incidente Campagnaro: ecco le foto

incidente campagnaro

Hugo Campagnaro, difensore argentino del Napoli, è stato protagonista di un grave incidente sulla strada statale nella provincia di Cordoba all’altezza della piccola cittadina di Coronel Baigorria. Nell’impatto tra le due auto coinvolte, sono morte 3 persone: il miglior amico di Campagnaro e altre 2 persone che viaggiavano nell’altra autovettura. Il difensore argentino, ex Sampdoria e Piacenza, è stato trasportato d’urgenza nell’ospedale di Rio Cuarto (a 800 km da Buenos Aires) e sin da subito è stato in prognosi riservata. Le notizie che si sono susseguite nelle prime ore sono state le più disparate: c’è chi addirittura parlava di gravissime condizioni e che Campagnaro era in pericolo di vita. Per fortuna, col passare delle ore sono arrivate alcune smentite e sono state diramate le sue reali condizioni, che non erano gravissime e che ponevano il calciatore fuori da ogni pericolo per la sua vita.Il primo a tranquillizzare i tantissimi tifosi in apprensione, mobilitatisi sulla rete alla ricerca di notizie, è stato lo zio di Campagnaro che è stato intervistato dal portale Calcionapoli24.it; “L’impatto è stato devastante. Sul colpo è morto il suo migliore amico, Alvaro Castelli, e altre due persone, che erano sull’altra vettura. Ha riportato solo alcune contusioni e trauma cranico, ma come naturale che sia, è sotto shock. A salvare Hugo è stata la cintura di sicurezza e l’airbag“. Lo stesso ha poi aggiunto, intervistato da Sky Sport: “E’ esclusa anche la voce della frattura pelvica. Con lui ci sono la mamma e la moglie Noelia“. Dimostrazioni d’affetto Campagnaro le ha ricevute non solo da Napoli, infatti anche la Sampdoria, suo vecchio club, ha deciso di lasciare un messaggio sul proprio sito ufficiale.

2 responses to “Napoli, incidente Campagnaro: ecco le foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.