World Grand Prix volley, Italia battuta sonoramente dagli Stati Uniti


Seconda giornata del terzo week end del World Grand Prix a Hong Kong per le azzurre di Barbolini che hanno affrontato una delle squadre migliori del torneo, gli Stati Uniti. Forti della vittoria di ieri sulle peruviane che continuano a restare a 0 punti, le azzurre sono entrate in campo per affrontare una squadra molto più agguerrita e sicuramente molto più simile alla propria. In campo: Lo Bianco, Gioli, Crisanti, Anzanello, Del Core, Bosetti e Cardullo a fare il libero.


Il primo set sembra volgere a favore delle azzurre che giocano una grande pallavolo. La partita è equilibrata e le atlete mostrano, da entrambe le parti, delle giocate belle, pronte a rispondere ad ogni attacco. Fino a quando l’Italia passa in vantaggio e sembra proiettata tranquillamente verso la vittoria. Ma proprio sul finire, le statunitensi raggiungono la squadra italiana e vincono con un 25 a 23. Sembra più una beffa che una vittoria meritata, soprattutto perché le italiane hanno giocato meglio il set.

Il secondo set non ha molto da dire. Gioli e compagne continuano a stare dietro alle statunitensi che per altezza e preparazione fisica riescono a giocare meglio. Come noi continuano ad avere un’ottima difesa, ma a differenza della squadra italiana, hanno un attacco incredibile che riesce a mietere punti. Il set va alle americane con un netto 25-18.

Nel terzo set, sembra non esserci storia, le americane non hanno intenzione di andare oltre e vogliono chiudere immediatamente il set. Giocano concentrate e comunque con alle spalle due set vinti che le permettono di fare un gioco tranquillo. I punti che mettono a segno sono tanti e nonostante i cambi e le giocate della Del Core, Cardullo, Gioli, Anzanello, tra le migliori in campo, non riescono a stare dietro alla squadra statunitense. Il set finisce con un 25 a 18, che a tratti sembra imbarazzante, soprattutto quando si vede la squadra italiana persa così tanto da non riuscire a recuperare semplici palloni, nonostante riesca a giocare momenti di grande volley.

Per passare alla sezione finale del World Grand Prix, bisogna aspettare domani e il verdetto della partita contro la Germania, ma il mister comincerà a chiedere molto di più alla squadra, anche perché classificandosi, si dovranno affrontare le migliori squadre del mondo e ci saranno ancora Brasile, Stati Uniti, Cina, pronte a contendersi il primato del torneo.

Teresa Corrado


Leggi altri articoli di News Sport

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close