Prima pagina Gazzetta dello sport, Ibrahimovic Vs Zanetti: qual è la squadra più forte?

La prima pagina de La Gazzetta dello sport di oggi, 8 settembre 2011 è dedicata a due grandi campioni che si sfideranno in questo campionato. Si tratta di Javer Zanetti anche quest’anno capitano dell’Inter e di Zlatan Ibrahimovic che invece da la carica ai suoi compagni. Qual è la squadra più forte, la nuova Inter targata Gasperini oppure il vecchio Milan di Allegri? I due giocatori parlano entrambi di due squadre fortissime ma solo il campo darà il suo verdetto. In pochi però, a differenza degli anni passati, puntano sull’Inter che sembra invece avere meno potenzialità rispetto al Milan ma anche alla Juventus e al Napoli. Ma vediamo la prima pagina.

Gazzetta dello sport

 

Prima pagina Gazzetta dello sport, oggi 8 settembre 2011

L’Inter di Javer Zanetti- il capitano ci crede, questa squadra è più forte di quella dello scorso anno a dispetto di tutti quelli che credono che non sia così. E’ vero Samuel Eto’o di cui si parla tanto è partito ma c’è già il sostituto pronto, secondo il capitano. Si tratta di Diego Milito che ha ritrovato al forma ed è pronto a riscattarsi dopo una stagione non troppo brillante.

E poi non bisogna dimenticarsi che Forlan è un grande rinforzo imbattibile secondo l’opinione del capitano sui calcia piazzati. E si chiude con un altro rinforzo arrivato in questa stagione: si tratta di Zarate che Zanetti definisce “immarcabile”.

Ibra e il suo Milan più forti che mai- la favorita per questa corsa allo scudetto è per molti la squadra di Allegri non tanto per i rinforzi che sono arrivati tanto per i ragazzi che sono rimasti. Mentre Pippo Inzaghi tiene il broncio a causa della sua non presenza nelle liste della Uefa Zlatan sfoggia un insolito ottimismo.

Ibra è fiducioso per il suo rientro in campo con la Lazio ma anche per la stagione che sta per iniziare. Il suo Milan può fare bene.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.