Serie A, Palermo-Inter: nerazzurri catastrofici, super Palermo (video e highlights)

Serie A seconda giornata – Inizia nel peggiore dei modi l’avventura di Gasperini sulla panchina dell’Inter; al Renzo Barbera di Palermo i nerazzurri crollano pesantemente sotto il passivo di 4 reti a 2 dimostrando poca lucidità e attenzione nei momenti topici del match. Il Palermo dal canto suo offre ai suoi tifosi una prestazione da oscar, il tecnico Mangia non sbaglia una mossa e ottiene una vittoria che all’inizio della gara nessuno avrebbe potuto prevedere.

La gara – Gasperini manda in campo la sua Inter lasciando in panchina Wesley Snejider il giocatore più importante della squadra mentre il tecnico rosanero Mangia lancia Miccoli dal primo minuto in coppia con Abel Hernandez preferito a Pinilla. Nei primi minuti di gioco il Palermo prende in mano le redini della partita e in maniera sempre troppo facile arriva fin quasi dentro l’area sbagliando però sempre l’ultimo passaggio. La squadra di Gasperini è spaesata, Zarate avulso dal gioco dei compagni e la difesa trema poichè il centrocampo non è perfetto in copertura. Passata la mezzora l’inter prende fiducia in se stessa e incomincia a far circolare bene il pallone andando in un paio di occasioni vicinissimo al gol con il principe Milito. Al 34′ su corner Stankovic tenta una respinta con un tiro debole che Milito prontamente da vero uomo d’area di rigore devia nella porta del Palermo difesa da Tzorvas. Gasperini vista la prova orribile di Zarate decide subito di sostituirlo facendo entrare Wesley Snejider che in pochi minuti cambia subito volto alla squadra. Il primo tempo scivola via con l’inter in vantaggio sul Palermo del tecnico Mangia.

Il secondo tempo – La ripresa del match è un vero incubo per i nerazzurri; al 3′ Miccoli sfrutta uno svarione della difesa interista e con freddezza segna il gol del pareggio. L’Inter non ci sta e prova a reagire, sugli sviluppi di un corner Samuel viene atterrato in area di rigore e l’arbitro Brighi concede il penalty che andrà poi a trasformarlo sempre il principe che mette a segno un’importante doppietta. Passano solo pochi minuti e al 10′ Hernandez finalizza un’azione da flipper del Palermo con tutta l’Inter che resta a guardare portando così i rosanero sul pari, 2 a 2. La squadra di Gasperini tenta subito di reagire ma riesce solo a fare possesso palla senza intimorire eccessivamente la difesa del Palermo. Al 41′ nel miglior momento dell’Inter arriva il colpo del k.o. per i nerazzurri, Miccoli pennella una strepitosa punizione che va ad infilarsi nella porta difesa da Julio Cesar che non è stilisticamente impeccabile nel movimento e realizza così il gol del 3 a 2. Milito e compagni accusano il colpo così Pinilla al 43′ chiude definitivamente il match con un tiro da fuori che Julio Cesar misteriosamente battezza fuori. La gara ormai è vinta dal Palermo, serve a poco infatti il primo gol in Italia di Forlan giunto  al 47′ .

Il Palermo di Mangia può far festa regalando una gioia imprevista ai suoi tifosi, l’Inter è in pieno caos tecnico e tattico, per Gasperini si attendono giorni terribili.

 

Ecco il tabellino della gara:

Palermo – Inter  4-3

Palermo (4-4-2): Tzorvas ; Pisano, Silvestre, Migliaccio, Balzaretti; E. Alvarez, Barreto, Della Rocca  (1′ st Acquah), Ilicic  (24′ st Bertolo); Miccoli, Hernandez (29′ st Pinilla). A disp.: Benussi, Mantovani, Cetto, Zahavi. All.: Mangia .
Inter (3-4-3): J. Cesar; Lucio, Samuel, Zanetti; Jonathan, Stankovic, Cambiasso (26′ st R. Alvarez), Nagatomo (17′ st Obi); Zarate (34′ Sneijder), Milito, Forlan. A disp.: Orlandoni, Ranocchia, Pazzini, Castaignos. All.: Gasperini.
Arbitro: Brighi
Marcatori: 34′ Milito (I); 3′ st Miccoli (P); 6′ st Milito (I); 9′ st Hernandez (P); 41′ st Miccoli (P); 43′ st Pinilla (P); 47′ st Forlan (P);
Ammoniti: Samuel, J. Cesar, Zanetti (I); Acquah, Pinilla (P);

 

Ecco il video con gli highlights della gara:


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.