Serie A, la Juventus allontana l’Udinese

Una partita romantica giocata sotto i fiocchi di neve quella che ha visto ieri scendere in campo la Juventus e l’Udinese. Anticipo della ventesima giornata di campionato ieri allo Juventus Stadium di Torino. Di un big match si trattava visto che i friulani erano i terzi in classifica. La Juve però grazie a una doppietta di Matri tenta la fuga e per una notte sogna quello che non sembra più essere un frutto proibito ma una desiderio che potrebbe realizzarsi tra pochi mesi. Sogna quello scudetto che è sempre più vicino. Oggi il Milan se la vedrà con il Cagliari: non bisogna mollare perchè altrimenti la fuga potrebbe davvero essere infinita.

Serie A, anticipo 20esima giornata: Juventus-Udinese 2-1

La Juve va in vantaggio con un gol di Matri ma viene poi raggiunta dai friulani che non ci stanno a predere. E’ vero nevica ma anche i ragazzi dell’Udinese sono abituati a queste temperature. Ci pensa però Matri a mettere la parola fine sulla gara regalando il gol del 2 a 1 che vale la vittoria.

La voce dei protagonisti

Le parole di Antonio Conte: “Era una partita che temevo molto. Sappiamo che loro sono una squadra che fa questo tipo di calcio fatto di ripartenze e con giocatori di grande qualità, perché i vari Di Natale, Floro Flores, Armero, Isla, sono tutti calciatori da grande squadra. E questo, oltre al lavoro di Guidolin, spiega perché l’Udinese arriva davanti alla Juve da diversi anni. Oggi abbiamo disputato una buona partita, con sacrificio, anche se nel finale abbiamo pagato la stanchezza della gara di Coppa Italia contro la Roma. Le parate di Buffon? Le ho viste ma faccio i complimenti anche ad Handanovic, che di Buffon è l’erede”.

Le parole di Guidolin: “I miei giocatori hanno fatto tutto quello che potevano, abbiamo avuto occasioni per poter pareggiare e anche per andare in vantaggio, peccato. Dopo il pareggio c’era la possibilità di portare a casa il risultato. Nel primo tempo abbiamo avuto le nostre occasioni nel secondo ci esponevamo al possesso palla” della Juventus, in particolare di Pirlo. Guidolin invita comunque a tener conto delle assenze nelle file dei suoi e tiene a “ringraziare qualcuno dei miei giocatori che ha giocato fuori ruolo”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.