Serie A, Milan ko contro la Fiorentina: viola spettacolo a San Siro

La mano di Montella si vede e del resto che la Fiorentina fosse la mina vagante di questo campionato lo avevamo detto sin dall’inizio. Non ci sono le coppe ma solo la voglia di fare bene in Serie A e in queste dodicesima giornata tirano fuori la grinta giusta e lo dimostrano ancora una volta contro il Milan. La squadra di Allegri dimentica ogni progresso fatto in passato e torna nel baratro con un 3 a 1 in casa pesantissimo.  Al Milan vanno male tutte: se contro il Malaga aveva ringraziato il ritrovato Pato per il gol valso il pareggio questa volta i tifosi lo fischiano a causa del rigore sbagliato che forse avrebbe potuto riaprire la gara. Nel primo tempo poi segna anche Aquilani un giocatore che il Milan forse avrebbe fatto bene a tenere visti i risultati di quest’anno. La morale è che la Fiorentina espugna San Siro e lo fa meritatamente senza troppe aggiunte e recriminazioni.

Serie A, Milan-Fiorentina 1-3: rossoneri ko a San Siro

Il baratro del Milan ebbe inizio proprio con la Fiorentina e sempre a San Siro. I tifosi ricorderanno come lo scorso anno la sconfitta contro la squadra viola costò caro al Milan che proprio in quella occasione salutò uno scudetto che sentiva quasi cucito sul petto. Oggi però la squadra viola è un’altra, ancora più forte di quella che avevamo lasciato sul finale di stagione mentre il Milan è ben diverso. E’ una squadra da cui puoi aspettarti ben poco in grado di regalare prestazioni da sufficienza e anche da mediocrità per poi scendere ai livelli di oggi con una sconfitta in casa davvero pesantissima.

Aquilani e  Borja Valero nel primo tempo fanno capire l’antifona al Milan che dopo aver sbagliato anche il rigore concesso con Pato non ha più nulla da dare. Si accorciano le distanze con Pazzini ma il suo gol serve davvero a ben poco in questa difficile giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.