Alex Zanardi lascia l’ospedale: le cure continueranno in un centro specialistico di neuro-riabilitazione

 Alex Zanardi ha lasciato l’ospedale di Siena dove era ricoverato da quando è stato protagonista del drammatico incidente mentre era a bordo della sua handbike. Inizia un altro tipo di percorso per il campione che in questo ultimo mese ha subito diverse operazioni chirurgiche. Zanardi sarà trasferito un centro di riabilitazione specializzato in Italia o all’estero dopo aver risposto in maniera positiva alla riduzione della sedazione; il campione paralimpico è stato sottoposto dalla scorsa settimana all’ospedale di Siena e sembra aver risposto bene. Pochi minuti fa, sono stati i medici che hanno avuto in cura l’ex pilota in queste settimane, a comunicare, la dimissione di Zanardi, e il susseguente trasferimento in un centro specialistico di neuro-riabilitazione. Le novità sono state comunicate dalla direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.

E’ ancora troppo presto per capire che cosa succederà al grande campione. Ancora una volta per lui un ostacolo davvero difficile da superare. Ma Alex ha la forza di chi non molla mai e la sua famiglia spera che anche questa volta, ci sia un secondo miracolo, dopo il drammatico incidente del 2001 durante il quale perse le gambe e rischiò di morire.

ALEX ZANARDI ULTIME NOTIZIE: SI PENSA AL TRASFERIMENTO

Zanardi sta lottando tra la vita e la morte dal 19 giugno a seguito dell’incidente con la sua handbike sulla strada provinciale tra Pienza e San Quirico d’Orcia. Le condizioni del 53enne bolognese, sottoposto a tre interventi chirurgici, restano gravi dal punto di vista neurologico. Al fianco di Alex, in questo mese, sua moglie, la sua mamma e il figlio Niccolò che continua a fare il tifo, da tifoso numero 1, per il suo papà.

Secondo quanto si apprende dall’Adnkronos, Zanardi, sarebbe stato trasferito a Villa Beretta di Costa Masnaga (Lecco), presidio lombardo dell’ospedale Valduce dedicato alla medicina riabilitativa. La notizia però non è stata confermata dalla famiglia che al momento, mantiene il riserbo. Gli specialisti che hanno seguito l’ex pilota in questo ultimo mese a Siena, restano comunque a sua disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.