Internet, l’Agcom oggi decide il destino del web

Oggi, 6 luglio 2011, l’Agcom deciderà il destino del web in Italia. Sono state molte infatti, nel corso dei giorni le mobilitazioni al riguardo, contro la censura dell’unico medium rimasto davvero “libero” nel nostro Paese: Internet. La scorsa notte è stata indetta una Notte Bianca della Rete per dire no alla censura, no al bavaglio di internet. Si manifesta in particolare, contro la delibera 668/2010. Nel dettaglio, la norma al centro delle polemiche degli ultimi giorni è quella che prevede l’introduzione di un meccanismo automatico di cancellazione, o di inibizione, per i siti sospettati di aver violato il diritto d’autore. In poche parole, se il provvedimento dovesse passare, saranno sufficienti un filmato, un pezzo di una canzone protetti da copyright per vedersi in un attimo oscurare un contenuto del sito, se non il sito in modo integrale. Questa è una norma che in realtà non esiste in nessun altro Paese del mondo e che vedrebbe ben compromesso il futuro della libera informazione. Sono in molti a parlare di censura e di bavaglio alla Rete, ora che finalmente si è riusciti a capire l’importanza di internet per vincere le battaglie nella società: non dimentichiamo il grandissimo ruolo svolto da internet riguardo al referendum abrogativo dello scorso 12 e 13 giugno, che ha visto trionfare il sì in tutta l’Italia e per tutti i quesiti. Anche in quel caso è stata una mobilitazione attivata principalmente dal web. Nella giornata di oggi sapremo quale sarà il destino del web in Italia. Cosa succederà se l’Agcom deciderà di mettere il bavaglio alla Rete?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.