Hai l’alitosi: se non lo sai una mail ti informerà

La tecnologia sembra non avere limiti: le ultime novità riguardano l’alitosi, un problema che affligge decine e decine di persone e che non sempre si riesce a combattere. Ma soprattutto non sempre chi ha l’alito pesante sa di essere vittima di alitosi. Così qualcuno ha deciso di aiutare le vittime di alito cattivo, come? Il diretto interessato riceverà una mail in cui si parlerà del problema. In questo modo le persone che da anni magari devono subire i cattivi odori provenienti dalla persona che soffre di alitosi si risparmieranno il momento decisivo in cui dovranno dare la brutta notizia. Non è mai piacevole andare magari dalla propria fidanzata e dire: “amore ti bacerei molto più spesso se solo il tuo alito non fosse così pesante…”; oppure immaginate chi deve lavorare a contatto con una persona che ti stende anche solo aprendo la bocca. In ogni caso ora la soluzione esiste: una simpatica mail. Vediamo i dettagli di questa ultima trovata.

Chi ha inventato il nuovo metodo per combattere l’alitosi? Siamo in Brasile dove l’ ABHA, ( l’ Associazione brasiliana di alitosi) ha messo a punto un sistema infallibile per fare in modo che i diretti interessati sappiano quello che succede nella realtà. Magari i “malati” di alitosi non sentono neppure che il loro alito rilascia cattivissimi odori e non hanno idea del disagio che provocano a chi sta vicino. Ecco la soluzione: contattare direttamente l’associazione che poi provvederà a mandare una mail alla persona che viene indicata.

Se la mail non vi piace c’è anche la lettera- se la persona che ha l’alitosi non avesse un indirizzo mail potreste comunque mettere in atto il vostro piano. Come fare? Al posto della mail sarà inviata una lettera all’indirizzo di casa con un bel francobollo incorporato.

Ecco come fare per risolvere il problema, cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.