Da Ricette all’Italiana arriva la piadina vegana di Anna Moroni

Siete pronti a preparare la piadina vegana con la ricetta di Anna Moroni? La piadina si sa, è un tipico piatto della tradizione emiliana e ovviamente esistono tutte le rivisitazioni del caso. Dalla cucina di Ricetta all’Italiana arriva la versione vegana di questo piatto con i consigli di Anna Moroni. Vediamo quindi come si prepara la ricetta vegana della piadina. Prendiamo appunti e mettiamoci all’opera.

Ecco la ricetta vista nella puntata del 17 dicembre 2019.

DA RICETTE ALL’ITALIANA ARRIVA LA PIADINA VEGANA DI ANNA MORONI

Ed ecco la lista degli ingredienti che ci servono per la preparazione di questa ricetta:

500 g farina integrale, 3 cucchiai olio evo, sale, 5 g bicarbonato, 250 ml acqua tiepida, rucola, simil formaggio, mezzo peperone giallo

Gli ingredienti usati ci permettono di preparare la piadina in stole vegan, adoperando ingredienti simili ad esempio il formaggio. Magari il tofu potrebbe essere una valida alternativa. Trovate tutto quello che preferite nei reparti dei supermercati, ormai traboccanti di prodotti vegan.

E adesso la preparazione della piadina.

Per prima cosa l’impasto della nostra piadina. Iniziamo disponendo la farina su un piano di lavoro o in una ciotola, come facciamo di solito per gli impasti insomma.  Mettiamo al centro il bicarbonato, i tre cucchiai d’olio evo ed una presa di sale. Aggiungiamo, man mano, l’acqua tiepida, lavorando dapprima con una forchetta, poi con le mani, fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare almeno mezz’ora.

Prendiamo l’impasto, ricaviamo dei panetti e li stendiamo con il mattarello. Prendiamo una padella antiaderente e, dopo aver ricavato un bel disco sottile, lo facciamo cuocere su tutti e due i lati per qualche minuto, senza esagerare. Prendiamo la piadina ancora calda e la spalmiamo con il (simil) formaggio cremoso, quindi farciamo con dei peperoni grigliati a listarelle e della rucola. Pieghiamo a mezzaluna e serviamo. Il piatto è servito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.