Frutta secca pralinata la ricetta di Benedetta Rossi da Fatto in casa per voi a Natale

benedetta rossi frutta secca

Il Natale è in arrivo e ci aiutano anche le ricette di Benedetta Rossi da Fatto in casa per voi a Natale, come questa per fare la frutta secca pralinata. Non solo mandorle o nocciole pralinate, Benedetta Rossi suggerisce di utilizzare vari tipi di frutta secca, non li divide ma verso tutto insieme in padella. Avremo così ben 20 grammi di frutta secca composta da mandorle, nocciole, anacardi e pistacchi. Ce n’è per tutti i gusti come è giusto che sia per le feste di Natale. Come sempre il suggerimento per la ricetta di Natale della celebre youtuber arriva da Fatto in casa per voi, in questo caso Fatto in casa per voi a Natale. Non perdete questa e le altre ricette di Benedetta per Natale e Capodanno.

LA RICETTA DI BENEDETTA ROSSI DELLA FRUTTA SECCA PRALINATA – RICETTE FATTO IN CASO PER VOI A NATALE

Ingredienti per la frutta secca pralinata di Benedetta Rossi: 50 g anacardi, 50 g pistacchi, 50 g nocciole, 50 g mandorle, 200 g zucchero, 1 bustina di vanillina, 100 g acqua

Preparazione frutta secca pralinata Fatto in casa da Benedetta: abbiamo vari tipi di frutta secca, il suggerimento di Benedetta Rossi è di utilizzare mandorle, anacardi, nocciole e pistacchi, ben quattro tipi così da ottenere 200 grammi in totale. Versiamo tutta la frutta secca ovviamente senza il guscio in padella, aggiungiamo lo zucchero semolato, la vanillina e l’acqua necessaria, 100 grammi. Portiamo a bollore mescolando il composto, mescoliamo sempre fino a quando lo zucchero diventa un po’ come la sabbia e si attacca alla frutta secca. Continuiamo sempre a mescolare con delicatezza e teniamo ancora la padella sul fuoco fino a quando la frutta inizia a scoppiettare, adesso il caramello diventa dorato. Possiamo togliere la padella dal fuoco e versiamo subito la frutta secca sul foglio di carta forno, allarghiamo ottenendo uno strato che allarghiamo con l’aiuto di un mestolo, facciamo attenzione perché sarà davvero tutto bollente, quindi pericoloso. Facciamo raffreddare e poi possiamo gustare la frutta secca pralinata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.