La vignarola romana di Anna Moroni: Ricette all’italiana

La ricetta della vignarola alla romana è una delle Ricette all’italiana di Anna Moroni vista oggi 27 maggio 2020. Un secondo piatto ma in realtà diventa un piatto unico se esageriamo con le dosi, come ha fatto Annina. Piselli, carciofi, fave e anche la lattuga ma la Moroni aggiunge alla fine anche la lattuga. E’ un piatto che la maestra in cucina di Ricette all’italiana adora; quando le avanza un po’ di vignarola la usa come ripieno per una torta rustica, basta un po’ di pasta brisée, un po’ di formaggio grattugiato da aggiungere al ripieno e la torta salata va in forno. Ecco come Anna Moroni ha preparato la vignarola per Ricette all’italiana, una ricetta perfetta in questo periodo. Appuntamento a domani con le nuove ricette di Rete 4. 

LA RICETTA DELLA VIGNAROLA ALLA ROMANA DI ANNA MORONI

Ingredienti: 500 g di fave, 500 g di piselli, 3 carciofi, 1 cipolla, 500 g di pancetta, sale, pepe, olio di oliva, peperoncino e 1 lattuga

Preparazione: puliamo i carciofi, togliamo le parti dure e tagliamo a fettine ma facciamo attenzione, bagniamo le mani con il succo di limone, lo passiamo più volte sui carciofi mentre lo lavoriamo. Dobbiamo usare un coltello adatto. Mettiamo i carciofi in acqua e limone mentre facciamo il resto. Il peso di fave e piselli è lordo, sbucciamo entrambi. 

Tagliamo il guanciale a pezzetti. In padella versiamo un pochino di olio e mettiamo subito il guanciale con la cipolla a fettine, dopo un po’ aggiungiamo i carciofi a fettine, se abbiamo del vino bianco lo possiamo aggiungere e sfumare. Saliamo e copriamo con il coperchio, facciamo cuocere. 

Possiamo poi aggiungere i piselli, se invece le fave sono più dure cuociamo prima quelle. Se vogliamo uniamo anche del peperoncino. Aggiungiamo le fave e quando è necessario aggiungiamo un pochino di acqua in cottura. Tagliamo la lattuga a pezzetti e aggiungiamo in padella, pochi minuti e la vignarola è pronta. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.