Festa della mamma, perchè si festeggia

Quali sono le origini della Festa della mamma? In questo giorno, grandi e piccini rendono omaggio alla donna che, per nove mesi, ci ha tenuti in grembo. Così i bambini portano lavoretti, i figli più grandi si premurano di regalare fiori e doni a quella che, nonostante tutto e tutti, è la donna più importante della propria vita. E queste attenzioni sono più che meritate, in quanto la mamma lavora per tre, è sempre pronta ad ascoltare e ad aiutare i propri figli, senza mai tirarsi indietro. Da dove deriva però questa festa? Le origini di questa giornata dedicata alla mamma, possono essere forse attribuite alle divinità femminili dei Greci e dei Romani. Infatti, è proprio in tempi antichi che venivano fatti i primi doni alle madri e alla fertilità. I tributi erano in particolar modo per Rea, sposa di Crono e considerata la madre di molte divinità della mitologia greca, e per Cibele, considerata come Grande Madre per quanto riguarda invece gli Antichi Romani.

Per quel che concerne l’Italia, la Festa della mamma vede la sua prima celebrazione nel 1957, ad opera di un sacerdote di Assisi, il cui nome è don Otello Migliosi. Da quel momento, la questa festa in onore della mamma è stata inserita nel calendario, precisamente nella seconda domenica di maggio, come avviene anche negli Stati Uniti. Essa viene celebrata in 46 paesi, in date differenti.

Quest’anno, il 2013, la Festa della mamma avrà luogo il 12 maggio. Per avere consigli utili su cosa regalare alla donna più importante della vostra vita, cliccate qui. Se invece volete insegnare delle filastrocche dolci e simpatiche ai bambini, potete andare qui. Per preparare invece dei dolci per l’occasione, cliccate qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.