Arabia Saudita contro la violenza sulle donne

In Arabia Saudita arriva la prima campagna contro la violenza sulle donne. A lanciarla è la King Khalid Fondation, la fondazione reale saudita. Quest’ultima è dunque fautrice di questo appello: “Alcune cose non possono essere coperte. Combattiamo insieme la violenza sulle donne“. Questa prima campagna del Paese contro gli abusi sulle persone di sesso femminile rappresenta un passo importante, in quanto ha l’obiettivo di “fornire una protezione legale per le donne e i bambini vittime di abusi in Arabia Saudita“. Inoltre la fondazione King Khalid Fondation afferma che “il fenomeno delle donne maltrattate nel Paese sia molto maggiore di quanto appaia“. Tutto questo richiede che vengano presi provvedimenti seri al riguardo, affinchè siano garantiti i diritti delle donne.


Questa campagna contro la violenza sulle donne rivela un progresso importante per l’Arabia Saudita, la quale è un Paese dove alle donne è vietato assolutamente mettersi alla guida di automobili, e solo da poco tempo è stato concesso loro di guidare moto e biciclette, a patto però che con loro ci sia un uomo di famiglia, e che abbiano il velo integrale. In Arabia Saudita la polizia religiosa mette in atto provvedimenti molto seri, inerenti le persone di sesso femminile. E’ infatti di pochi giorni fa la notizia di un uomo espulso dal Paese perchè troppo bello. Egli, secondo la polizia religiosa, con la sua avvenenza avrebbe potuto indurre in tentazione le donne. L’evento ha creato non poche polemiche, manifestate tramite Facebook.

La speranza è che questa prima campagna contro la violenza sulle donne sia solo un primo passo verso l’emancipazione di esse, affinchè i loro diritti siano garantiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.