Il fenomeno dell’autoscatto è di moda: capiamo perché

In una società sempre più attenta all’immagine, siamo tutti diventati più esibizionisti. A facilitare la nostra smania di attenzione ci pensa la tecnologia. Il fenomeno dell’autoscatto è di moda e grazie ai social networks possiamo condividere con tutti le nostre foto. Inoltre, grazie ai programmi di manipolazione delle immagini, è possibile usare filtri e correggere piccoli difetti. Spesso, facciamo queste modifiche per avvicinare alla percezione che abbiamo di noi il risultato delle foto. Infatti, talvolta non siamo fotogenici come ci percepiamo osservandoci allo specchio perché la luce dell’autoscatto è più chiara di quella naturale: osserviamo difetti che normalmente non vengono notati. Dunque, i 15 minuti di notorietà profetizzati da Andy Warhol nel 1968 sono diventati realtà. Nell’epoca  dei social networks, da spettatori passivi siamo diventati protagonisti attivi. Uno scatto ben riuscito serve per testare in tempo reale il proprio indice di gradimento virtuale. Le continue modifiche ai nostri profili non sono altro che la costruzione virtuale dell’identità. Mostrare agli altri come ci percepiamo e come vorremmo essere percepiti. In rete impazza il “selfie”, parola nuova coniata per descrivere l’autoscatto fatto con gli smartphone.  Il fenomeno ha cominciato a diffondersi con MySpace, uno dei primi social networks ad affacciarsi in rete. È poi proseguito su Facebook dove ha trovato il massimo grado di spettacolarizzazione. In base a un sondaggio diffuso in rete, i due terzi delle donne australiane tra i 18 e 35 anni praticano la moda dell’autoscatto per avere conferme di essere piacenti. Ma la moda impazza in tutto il mondo digitalizzato e soprattutto tra i più giovani. Basta prendere lo smartphone e con l’autoscatto farsi un ritratto da modificare con l’aggiunta di qualche filtro e condividerlo sul web. In pochi minuti possiamo ottenere l’attenzione che desideriamo e provare una gratificazione istantanea. Ma non solo soltanto i comuni utenti a condividere i loro scatti “artistici”: sempre di più sono i vip a postare su Facebook le loro foto in rete.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.