Cristel Carrisi a Zagabria, dopo il terremoto è Romina a rispondere ai fan preoccupati


La notizia di ieri del terremoto a Zagabria ha ovviamente colpito tutti e molti hanno subito pensato a Cristel Carrisi, la figlia di Al Bano e Romina Power. Cristel dopo il matrimonio con Davor Luksic si è trasferita in Croazia, è diventata mamma di due bimbi oggi ancora molto piccoli. Il legame con la sua famiglia resta ovviamente sempre molto forte, se non è lei a tornare in Italia ci pensano il suo papà, la sua mamma e i fratelli a raggiungerla, soprattutto per stare con i nipotini. Durante l’emergenza sanitaria è impossibile per Cristel tornare in Italia, Al Bano in una recente intervista aveva espresso la sua preoccupazione in questo periodo perché i suoi figli non sono tutti con lui. Cristel sempre a Zagabria ma con la sua famiglia, Romina jr bloccata a Ibiza mentre i più piccoli Bido e Jasmine a casa a Cellino San Marco. 

ALLA PAURA DEL CORONAVIRUS SI AGGIUNGE IL TERREMOTO

Una pandemia che ci costringe in casa e poi le scosse di terremoto, anche in Italia le abbiamo vissute in questi giorni ma in Croazia è stato ben più grave. Zagabria è stata colpita domenica mattina da una serie di scosse che però non hanno superato la magnitudo 5,5. Purtroppo c’è stata una vittima, una ragazzina, inoltre alcune decine di feriti gravi e tanti edifici danneggiati.

E’ stata Romina jr a rispondere a chi le ha chiesto come stesse sua sorella Cristel, la sua famiglia. Ovvio che dalla capitale croata la figlia di Al Bano e Romina Power avesse subito rassicurato tutta la sua famiglia in Italia. Cristel e suo marito stanno bene. Il sisma ha colto però la città in un momento in cui l’emergenza coronavirus ha reso tutto più complicato. 

Romina Jr ha ringraziato chi ha chiesto notizie preoccupandosi della sorella, immaginandola come una persona cara. 

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close