Vita dell’influencer prima e dopo il coronavirus: Christian Musella si racconta

Cambieremo dopo questa emergenza sanitaria arrivata in tutto il mondo? Come sarà la nostra vita dopo il coronavirus? Come cambieranno il modo di vivere e di lavorare? E come cambia la vita dell’influencer? Lo abbiamo chiesto a Christian Musella che ci spiega come è diventato uno influencer, come vive questo periodo e cosa sogna e spera per il futuro.

CHI E’ CHRISTIAN MUSELLA

Christian Musella, nato a Napoli, precisamente a Scampia, il 9 luglio 1998, sotto il segno del cancro. Influencer, blogger e fotomodello italiano.
Una famiglia semplice la sua ma che lo ha sempre sostenuto in tutto e per tutto.

Sulla sua carriera da giovanissimo influencer ci racconta: “Sono stato il primo influencer in Italia, era il 2013 quando questa carriera cominciò grazie ad una collaborazione con un brand di fama internazionale.
In alcuni articoli racconto la mia prima fotografia che è stata scattata fuori dalla sua scuola dove quella era è stata la foto che mi ha fatto capire di voler iniziare questa professione e di dover evitare il mondo della strada che purtroppo assedia questo quartiere.

Oggi, sul suo profilo Instagram, il giovane influencer è seguito da oltre 400 mila fans (https://www.instagram.com/christianmusella_real).

La sua carriera è andata poi avanti tanto che oggi Christian si definisce il primo influencer italiano: “Col passare del tempo, precisamente nel 2015 inizio 2016 ricevevo varie offerte di collaborazione da parte di brand di fama nazionale e internazionale diventando uno dei testimonial di punta, qui si potrebbe dire che io abbia raggiunto uno dei miei obiettivi e iniziare a lavorare in questo settore e potersi definire il primo influencer italiano.

Non solo social: “Sempre nello stesso anno (2015/2016) decisi di aprire un blog professionale (https://www.musellachristian.com) così da poter essere definito anche un fashion blogger.” La sua carriera procede a gonfie vele e lavora per brand i fama internazionale.

Poi ci racconta qualcosa in più sulla sua vita: “Della mia vita privata, posso dirvi che ho sempre amato lo style dello street-style.  Amo gli sport come il calcio, il tennis, la pallavolo, il basket, il surf ma in particolar modo sono affascinato dal mondo delle automobili.”

Non ha mai perso di vista i valori che contano: “Posso dire che sono una persona molto dinamica, amante della vita mondana, molto attaccato alle sue radici, alla famiglia, e anche un bravo cuoco.

Progetti e sogni per il futuro: “Mi piacerebbe continuare a lavorare in questo settore, ovvero dell’influencer, ma anche di cominciare a lavorare nel mondo dello spettacolo, proprio perchè alla gente piace di me il fatto che io sia così solare e disponibile, determinato e anche un mentore per alcuni, so di essere il punto di riferimento per molti ragazzi che mi scrivono dei consigli per quanto riguarda lo stile, l’abbigliamento, e io prontamente sono li ad aiutarli.

Abbiamo provato a chiedere a Christian come secondo lui, cambierà questo genere di lavoro dopo tutto quello che è successo in Italia e nel mondo in questi ultimi due mesi a causa dell’emergenza coronavirus: “Credo che questo lavoro non cambierà mai, proprio perche lo si fa da dietro un computer e non si è sempre in contatto con le persone, come specificato è un periodo difficile, e si deve stare in casa, ma sempre meglio di molti anni fa che l’italia chiamava i nostri nonni per andare a fare la guerra e rischiare la propria vita.” E ancora: “Penso che questa pandemia non abbia solo portato negatività, si capiscono molte cose stando a casa e si capisce molto anche le persone che siamo e che potremmo essere.”

La quarantena aiuta la riflessione: “ In molti hanno scoperto nuove passioni, nuovi lavori stando seduti a casa, ognuno la vede un po in modo proprio, c’è chi la vede come una ripartenza e chi come un punto di fine, ma l’importante è essere sempre positivi in qualunque cosa ci accada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.