Il discorso di Conte ha confuso Antonella Clerici ma non è l’unica (Foto)

Ogni conferenza del presidente Conte è molto attesa e ieri sera abbiamo ascoltato tutti il suo discorso pensando già a una Fase 2; Antonella Clerici un attimo dopo ha espresso con un tweet il suo pensiero (foto). Come tanti altri la conduttrice era confusa; appena finito il discorso non ha capito molto e ha commentato subito chiedendo aiuto o forse semplicemente delusa da quello che in realtà aveva ben capito. Le battute si sprecano sul web, c’è chi scherza e chi è davvero arrabbiato, chi sdrammatizza e chi è del tutto d’accordo con la linea scelta dal governo. La realtà è che molti credevano che dal 4 maggio avrebbero avuto più libertà e l’aspettativa è andata in contrasto con le parole di Conte. Vero che i dettagli e le spiegazioni sono state poche ma è anche vero che ha reso noto l’inizio della Seconda Fase con largo anticipo per assimilare i concetti, per capire cosa possiamo e non possiamo fare. Impossibile accontentare tutti o forse non è stato accontentato nessuno e Antonella Clerici come tanti altri sembrano poco convinti.

ANTONELLA CLERICI: “EPPURE HO ASCOLTATO MA NON HO CAPITO”

“Si può girare solo per la propria regione ancora solo con autocertificazione? E i parenti solo se vivono nella stessa regione?” è la domanda della conduttrice che ha subito ricevuto risposta. Antonella Clerici quindi ha capito bene le parole del presidente del consiglio. Firodaliso un attimo dopo ha risposto “Io capito nada”. La lista è lunga e ovviamente non manca la comicità di tantissimi, primi tra tutti gli Arteteca.

La confusione è ovvia, c’è chi invece desidera alimentare l’ennesima polemica. Ci sono un po’ di giorni a disposizione per tutti i chiarimenti possibili. Il discorso di Conte questa volta non è stato un successo, è evidente che siamo tutti stanchi di restare chiusi in casa ma ci attendono altri sacrifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.