Caterina Balivo risponde in costume alle critiche: “La finzione contro la realtà” (Foto)


Un applauso a Caterina Balivo che ha incassato le critiche nel modo migliore rispondendo con l’ironia che piace sottolineando che sui social non tutto ciò che si vede è vero (foto). “La finzione contro la realtà” scrive Caterina Balivo nelle sue stories di Instagram spiegando con un video e un set improvvisato che sui social spesso si prepara tutto in modo perfetto ma non c’è niente di vero. Tutto è nato dalla tinta per capelli. Ricordiamo che Caterina Balivo l’ha fatta davvero da sola in casa durante la quarantena, ovvio che se un personaggio famoso mostra un prodotto si tratta di pubblicità. E’ un lavoro come un altro ma la conduttrice su Instagram stava un po’ esagerando e il suo pubblico non è abituato a vederla in veste di influencer. Quando ha provato a pubblicizzare la tinta per la seconda volta ha commesso l’errore di non farla davvero o almeno di fare apparire i capelli un po’ diversi tra il prima e dopo colorazione.

TANTE LE CRITICHE PER CATERINA BALIVO CHE FINGE DI FARE LA TINTA AI CAPELLI

Ha così trovato il modo migliore per rispondere a tutti, dalle sue stories Instagram un set che mostra il suo relax sotto il sole, perfetta, con i suoi solari e il suo libro, ma commenta: “Volete sapere quanto è durato il mio relax time? Andate a vedere nelle mie stories e ricordate che ciò che vedete sui social non è sempre la realtà. Vi vorrei tanto dire che sono stata qua più di un’ora… che tutto questo è nato per caso… che sono in completo relax… e invece no! Avevo 10 minuti, ho piazzato tutto qui, fatto la foto e adesso mi vado a rivestire e vado a cucinare”.

Brava Caterina, però è meglio pubblicizzare un prodotto e dire di averlo già provato ma non fingere in modo così palese. Intanto, la attendiamo in un nuovo programma.

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close