Il figlio di Mike Bongiorno sulla funivia di Stresa prima della tragedia: “Il padre l’ha custodito”

E’ la moglie di Mike Bongiorno a raccontare che il figlio è salito sulla funivia di Stresa poco prima della tragedia. Per Daniela Zuccoli il padre l’ha protetto, perché non è la prima volta che avverte la presenza del marito, che sente che lui protegge la sua famiglia. Un volo di 54 metri a 120Km l’ora è con queste notizie che continuiamo a leggere che la vedova di Mike Bongiorno pensa al dramma sfiorato una settimana fa. A Repubblica confida che domenica 23 maggio mezz’ora prima della tragedia della funivia di Stresa suo figlio Michele, che ha 49 anni, era salito in vetta per poi fare una discesa in mountain bike. Mezz’ora prima che la funivia precipitasse lui era lì e Daniela non smette di pensarci ed è sicura che Mike lo abbia custodito.

LA MOGLIE DI MIKE BONGIORNO RACCONTA LA LORO STORIA D’AMORE

“Mio figlio Miki ha preso la funivia di Stresa mezz’ora prima che precipitasse. Non posso non pensare che Mike lo abbia custodito racconta Daniela Zuccoli che poi torna con la mente ai giorni precedenti la morte del conduttore. “Tre giorni prima di morire tenne un discorso ai figli, non lo aveva mai fatto prima: ricordatevi, disse loro, di non smettere mai di sognare”,

Nessun uomo è riuscito a prendere il posto di suo marito che è morto l’8 settembre del 2009. “Sono stata sfiorata da altri uomini ma mi tengo lui accanto sino all’ultimo respiro. Non è follia”. Sono stati insieme 37 anni, hanno avuto tre figli e confida anche che per un anno si lasciarono: “Ci siamo lasciati per oltre un anno, mi sono messa con un altro, Mike ha scatenato gli avvocati. Siamo tornati assieme e abbiamo concepito Leo”.

Nella sua intervista una confidenza che emoziona: “Avverto una tensione sotto lo sterno, che si manifesta in due modi differenti. La prima fa male, è la sensazione dei rari abbandoni. La seconda rilassa e commuove, quando significa che Mike mi approva. E poi lui vede prima di noi, indirizza i nostri destini“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.